Aggiornato alle: 12:47

Diritti umani, Mattarella: “L’Italia continuerà ad impegnarsi”

di Redazione

» Cronaca » Diritti umani, Mattarella: “L’Italia continuerà ad impegnarsi”

Diritti umani, Mattarella: “L’Italia continuerà ad impegnarsi”

| lunedì 10 Dicembre 2018 - 11:28
Diritti umani, Mattarella: “L’Italia continuerà ad impegnarsi”

L’Italia continuerà ad impegnarsi sul fronte dei diritti umani. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dei 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti umani. Papa Francesco, invece, sottolinea l’enorme divario tra ricchi e poveri e si chiede se davvero l’uguaglianza sia applicata ad ogni corcostanza. 

Diritti umani, Mattarella: “L’Italia continuerà ad impegnarsi”

“Il riconoscimento a livello globale che tutti gli esseri umani nascono liberi e godono di inalienabili e uguali diritti rappresenta oggi un principio che precede gli stessi ordinamenti statali – ha spiegato il presidente della Repubblica -. Il rispetto della dignità della persona non è, infatti, dovere esclusivo degli Stati, bensì un obbligo che interpella la coscienza di ciascuno. Tutti sono chiamati a darne quotidiana e concreta testimonianza“.

Il Capo dello Stato conferma che “l’Italia continuerà a impegnarsi” sul fronte dei diritti umani. E ancora: “Con questo mandato assumiamo una grande responsabilità: la promozione dei diritti umani nel mondo costituisce non solo un imperativo etico e morale ma è strumento necessario per prevenire i conflitti, costruire società stabili e inclusive e, quindi, promuovere in modo sostenibile la pace, la sicurezza e lo sviluppo”.

Diritti umani, Papa: “Sono riconosciuti in ogni circostanza?”

“Mentre una parte dell’umanità vive nell’opulenza, un’altra parte vede la propria dignità disprezzata o calpestata e i suoi diritti fondamentali ignorati o violati”, ha affermato Papa Francesco nel messaggio ai partecipanti alla conferenza internazionale sui diritti umani. Il Santo Padre sottolinea l’esistenza di “numerose contraddizioni che inducono a chiederci se davvero l’eguale dignità di tutti gli esseri umani sia riconosciuta in ogni circostanza”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it