Aggiornato alle: 23:47

Salvini su Mattarella: “L’Italia ha riconquistato i suoi confini”

di Redazione

» Cronaca » Salvini su Mattarella: “L’Italia ha riconquistato i suoi confini”

Salvini su Mattarella: “L’Italia ha riconquistato i suoi confini”

| martedì 01 Gennaio 2019 - 13:07
Salvini su Mattarella: “L’Italia ha riconquistato i suoi confini”

Sono state tante e diverse le reazioni al discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, da parte del mondo politico. Se da un lato, ci sono stati molti consensi, dall’altro è emersa la voce fuori dal coro del vicepremier Matteo Salvini.

Salvini su Mattarella: “Volere è potere, l’Italia ha riconquistato i suoi confini”

Il ministro dell’Interno infatti, dopo aver consegnato una nota dai toni istituzionali in cui approvava le parole del capo dello Stato, ha pubblicato una diretta Facebook dai toni decisamente diversi. “Condivido e faccio mie le sue parole”, ha detto Salvini inizialmente, poi, nel video registrato alle 21:30 dalla terrazza di un albergo di Bormio, ha puntato sul tema della sicurezza, con parole diverse.  “Sono contento che il presidente Mattarella abbia cominciato il suo discorso parlando di sicurezza – ha detto il vicepremier nella diretta Facebook -: abbiamo dimostrato che volere è potere, l’Italia ha riconquistato i suoi confini“. Non è mancato il riferimento all’appoggio degli italiani: Sempre con “Tutto questo grazie a voi”, ha aggiunto.

 

Quello dell’immigrazione è sempre stato un argomento molto scottante per Matteo Salvini, che nella sua diretta Facebook di commento al discorso del capo dello Stato – in quale ha rivolto i suoi auguri anche ai 5 milioni di immigrati che vivono in Italia -, ha affermato: “Chi scappa dalla guerra è benvenuto, tutti gli altri non arrivano”. E ancora: “Il presidente della Repubblica non ha potuto essere così esplicito, ma limitare gli accessi in Italia riporta un po’ di ordine e tranquillità. Lotta agli scafisti, ai mafiosi che ci si sono arricchiti, anche mafiosi italiani a cui stiamo portando via anche le mutande”.

Le reazioni al discorso di fine anno di Sergio Mattarella

Diverse le reazioni al discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, da parte di altri politici.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, riprendendo il discorso del presidente della Repubblica, ha sottolineato l’importanza dell’unità di intenti. “Come ha detto il presidente Mattarella – ha precisato Conte -, sentirsi comunità significa condividere valori, prospettive, diritti, doveri. Significa responsabilità perché ognuno di noi è protagonista del futuri del nostro Paese. Saremo al vostro fianco, lavoreremo con voi e per voi”.

Roberto Fico, presidente della Camera, ha mostrato maggiore adesione alle parole di Mattarella sulla sicurezza. Il “Condivido pienamente – ha detto -, la vera sicurezza si realizza preservando e garantendo i valori positivi della convivenza, rispettando le regole e garantendo opportunità, vivibilità e futuro per i cittadini”. In merito invece alla Manovra, Fico ha precisato: “Quanto detto da Mattarella va ascoltato con attenzione e considerazione massime”.

Il vicepremier Luigi Di Maio non si è soffermato sul tema della sicurezza. Riferendosi al discorso del capo dello Stato, ha detto: “L’attenzione a chi è più debole, l’importanza del lavoro e della sicurezza sono temi che, come Governo, continueremo a portare avanti”. Il leader del M5S ha poi aggiunto: “Il passaggio sulla signora Anna ci ricorda una storia struggente e, purtroppo, un caso non isolato. Il nostro impegno è di non lasciare indietro nessuno e lo stiamo facendo con il Reddito di Cittadinanza e quota 100”. 

Sul fronte dell’opposizione, le reazioni al discorso del presidente della Repubblica sono state diverse. Appoggio da parte del Pd. “Un discorso esemplare. Grazie Presidente Mattarella”, dice Maurizio Martina. “Ci ricorda che con l’odio non si garantisce il futuro”, scrive in una nota Nicola Zingaretti.

Anche sul fronte di Forza Italia non mancano le approvazioni. “Nessun altro appello può suonare più alto a conclusione di questo anno”, ha detto Mara Carfagna, vicepresidente della Camera.

Beppe Grillo invece, poco prima del suo tradizionale contro-messaggio di fine anno, ha voluto lanciare u na provocazione per prendere le distanze dall’attuale mondo politicio.  “Siate umani, in alto i cuori se ne avete ancora”, ha affermato il fondatore del M5S, mostrando il suo volto sullo schermo di un iPad, poggiato su un busto da culturista.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it