Aggiornato alle: 00:06

Salute, i 10 oggetti con più batteri

di Redazione

» News » Salute, i 10 oggetti con più batteri

Salute, i 10 oggetti con più batteri

| domenica 13 Gennaio 2019 - 10:40
Salute, i 10 oggetti con più batteri

Sono molti gli oggetti che fanno parte integrante della vita quotidiana e che in apparenza sembrano puliti, ma in realtà sono un vero e proprio ricettacolo di germi. Il sito belga ‘PassionSanté.be’, ha stilato una lista dei dieci oggetti più ‘sporchi’: dallo smartphone al telecomando, allo spazzolino da denti fino al phon asciugacapelli.

Quante volte abbiamo appoggiato il nostro panino sulla tastiera del nostro pc nella pausa pranzo? Ma quanti di noi hanno mai pensato alla quantità di germi che si annidano sulla tastiera? Normalmente non si pensa a nulla di tutto ciò, e ignari ci carichiamo di una bella scorta di germi e batteri.

La tastiera del computer, si posiziona ai primi posti di questa classifica: è qui che i batteri si annidano fino a 400 volte in più rispetto all’asse del Wc. E non va meglio per il mouse. I minuscoli resti di cibo e i batteri presenti sulle nostre mani creano un ambiente talmente molto poco ‘sano’, da rendere necessaria una pulizia costante e lavarsi regolarmente le mani, soprattutto ad esempio, dopo essere andati in bagno.

Seguono i telefoni cellulari, ‘nidi’ di batteri, sempre a contatto con mani e viso. Sullo schermo del nostro smartphone si depositano oltre 100 volte più germi della tavoletta del water.

La maggior parte sono innocui, ma non tutti: alcuni causano infezioni intestinali (batteri) e infezioni respiratorie (virus) o malattie della pelle. Per questo bisogna fare attenzione quando si presta il ​​telefono cellulare (soprattutto a una persona con il raffreddore) ed è utile pulirlo regolarmente con un panno disinfettante.

Il telecomando, è un bersaglio preferito dai batteri, anche perché pochi pensano di pulirlo. In particolare, attenzione ai telecomandi delle camere di albergo: basta pensare a tutti i clienti che lo hanno usato senza prendere alcuna precauzione igienica.

Insospettabile, lo spazzolino da denti può essere invece una infinita sorgente di infezione. I batteri infatti vivono molto bene in un ambiente caldo e umido dove si moltiplicano rapidamente. Per questo lo spazzolino va rinnovato periodicamente e asciugarlo sempre dopo l’uso.

Persino il phon è un veicolo di germi, perché l’aria calda è un ‘mezzo di trasporto’ ideale per batteri e virus che si trovano nei paraggi. Anche se – va detto – l’aria molto calda uccide i microbi ma è piuttosto fastidiosa sui capelli e sulla pelle. E ancora: lenzuola e cuscini sono un vero e proprio ‘rifugio’ per gli acari della polvere e le cosiddette cimici del letto, ma anche i batteri ci stanno molto a loro agio. Ecco perché é fondamentale cambiare regolarmente lenzuola e federe e pulire spesso il materasso.

Altro posto preferito: il forno classico o quello a microonde, dove i resti di cibo sono terreno fertile per i batteri. Da qui, la raccomandazione di pulire accuratamente e con regolarità il forno e le sue pareti, la griglia ogni volta dopo l’uso facendo attenzione anche a quella del barbecue.

Infine un poco di attenzione va riservata al carrello del supermercato. Con la moltitudine di mani che vi si appoggiano, anche questo è un ricettacolo di germi, quindi sebbene può sembrare eccessivo, sarebbe utile pulire con un panno disinfettante la barra del carrello prima di iniziare il giro della spesa, perché le proprie mani veicolano i batteri sul cibo che si va a prelevare dagli scaffali, con particolare riferimento a quelli freschi.

Un consiglio finale su tutti: lavare sempre le mani al rientro a casa.

foto:Macytinet

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it