Aggiornato alle: 13:47

Brescia, donna uccisa a martellate e poi bruciata: confessa l’ex amante del marito

di Redazione

» Cronaca » Brescia, donna uccisa a martellate e poi bruciata: confessa l’ex amante del marito

Brescia, donna uccisa a martellate e poi bruciata: confessa l’ex amante del marito

| domenica 20 Gennaio 2019 - 08:16
Brescia, donna uccisa a martellate e poi bruciata: confessa l’ex amante del marito

L’ex amante del marito di Stefania Crotti, la 43enne trovata carbonizzata tra le viti di una nota cantina ad Erbusco, nel Bresciano, ha confessato: è stata lei ad attirarla in un garage con uno stratagemma e poi ad ucciderla a martellate. In seguito ne ha bruciato il cadavere. Chiara Alessandri, 44enne di Gorlago (Bergamo) è stata così fermata con l’accusa di omicidio e distruzione di cadavere. La donna, separata e madre di tre figli aveva avuto una relazione sentimentale col marito della vittima e in paese, secondo alcune indiscrezioni, la vicenda era ancora sulla bocca di tutti.

Brescia, delitto passionale

Il marito della vittima, Stefano Del Bello, aveva denunciato la scomparsa della Crotti ed è stato lui a identificare il cadavere grazie alla fede nuziale. L’uomo è stato ascoltato a lungo dai carabinieri di Bergamo e Brescia, ma è risultato estraneo al delitto.

Sarà l’autopsia a chiarire come è stata uccisa Stefania Crotti ma si ipotizza che sia stata presa a martellate, visto che lo strumento è stato ritrovato (assieme a delle tenaglie) vicino al cadavere carbonizzato.


Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it