Aggiornato alle: 22:45

Marijuana tra i giovanissimi, maggiore rischio di depressione da adulti

di Redazione

» Salute » Marijuana tra i giovanissimi, maggiore rischio di depressione da adulti

Marijuana tra i giovanissimi, maggiore rischio di depressione da adulti

| lunedì 18 Febbraio 2019 - 19:47
Marijuana tra i giovanissimi, maggiore rischio di depressione da adulti

Si stringe il cerchio sul legame tra marijuana e salute mentale. Secondo un recente studio canadese, fumare maijuana durante l’adolescenza aumenta del 40% il rischio di soffrire di depressione in età adulta. E’ stato inoltre dimostrato che i casi di depressione grave con pensieri suicidi aumentano fino al 50% tra chi aveva fatto uso di cannabis da adolescente.

Lo studio sul legame tra marijuana e depressione

La ricerca, condotta alla McGill University di Montreal dalla psichiatra Gabriella Gobbi e pubblicata su ‘JAMA Psychiatry’, si è basata sull’analisi di 11 studi in materia, che hanno seguito un totale di 23.317 adolescenti sino all’eta’ adulta.

Secondo i nuovi dati raccolti, l’uso di marijuana prima dei 18 anni è connesso ad un aumento delle probabilità di depressione di 1,4 volte piu’ alto rispetto a chi non ha mai fumato erba, e ad un incremento dei rischi di pensieri suicidi di 1,5 volte piu’ alto.

C’è da dire inoltre che, secondo le stime attuali, l’uso di cannabis tra i teenager è in netto aumento.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it