Aggiornato alle: 20:55

Tav, Di Maio accusa Salvini: “Nessun rinvio, ci vuole serietà”

di Gaia Di Giorgio

» News » Tav, Di Maio accusa Salvini: “Nessun rinvio, ci vuole serietà”

Tav, Di Maio accusa Salvini: “Nessun rinvio, ci vuole serietà”

| venerdì 08 Marzo 2019 - 19:05
Tav, Di Maio accusa Salvini: “Nessun rinvio, ci vuole serietà”

M5S e Lega ai ferri corti sulla Tav, con Luigi Di Maio che accusa Salvini di voler fare tutto da solo.

“Nessun rinvio, è un weekend di lavoro”

Il M5S non si dichiara contro l’Alta velocità e le infrastrutture italiane, ma crede che la scelta, a fronte dell’analisi costi-benefici non sia “produttiva per il Paese”. Il ministro dell’Interno aveva rimandato tutto a lunedì, ma vicepremier grillino puntualizza: “Penso che la giornata di oggi debba essere una giornata in cui continuiamo a lavorare per la ridiscussione dell’opera nel pieno rispetto della posizione francese e per evitare di vincolare i soldi degli italiani lunedì ad un’opera che va ridiscussa. Quindi non mi si può dire ci rivediamo lunedì. Questo è un weekend che deve essere di lavoro”.

Di Maio ha poi fatto il punto sul ruolo dell’interlocuzione tra Italia e Francia per ridiscutere il progetto alla luce dell’analisi costi-benefici. Quanto ai bandi di gara ha affermato: “Siamo consapevoli che ci sono degli impegni, delle leggi ma non si possono vincolare i soldi degli italiani ad una opera che si deve ridiscutere. Se stiamo parlando dei soldi degli italiani, prima vai a ridiscutere l’opera e poi decidi cosa vai a farne dei soldi”. Di Maio ribadisce: “non si può mettere a rischio il governo per un punto nel contratto: è un paradosso. Ci vuole serietà”.

“Nel contratto c’è la revisione dell’opera che è giusta, si possono tagliare spese, strutture, è giusto chiedere più contributi all’Europa e alla Francia. Non si può fermarla e conto che il buon senso prevalga”, ha dichiarato Matteo Salvini. Sulla questione rinvii il ministro ha sottolineato che “il tunnel sarà lì anche l’8 giugno, la scelta va fatta”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it