Aggiornato alle: 14:38

Gruber, sempre Gruber, fortissimamente Gruber

di Tignitè

» TV » Gruber, sempre Gruber, fortissimamente Gruber

Gruber, sempre Gruber, fortissimamente Gruber

| venerdì 05 Aprile 2019 - 17:13
Gruber, sempre Gruber, fortissimamente Gruber

Anche stasera si è alzato puntuale il sipario sul salottino della sinistra radical chic, che anche stasera ha svolto egregiamente il proprio compitino. Ospiti della militante Gruber sono Massimo Giannini giornalista, Travaglio direttore del Fatto Quotidiano, l’onorevole Mara Garfagna prestigiosa esponente della boccheggiante FI, quindi anch’essa all’opposizione.

Iniziale domanda di cortesia della Gruber: “Ma in questo governo il problema sono i Cinque Stelle o la Lega di Salvini? “, risposta dell’onorevole  Garfagna: “Il problema è del governo né di uno o dell’altro: è di questo governo che porta in rovina l’Italia e blocca i cantieri in tutta Italia”. Da rilevare che soltanto mezz’ora prima lo stesso Tg de La 7  aveva  trasmesso il comunicato del Presidente Conte che annunciava l’avvenuta approvazione del decreto sblocca cantieri e la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entro due giorni: evidentemente l’onorevole Garfagna si era persa il telegiornale! Secondo le migliori tradizioni di bon ton della trasmissione, insulti come se piovesse tra Travaglio e Garfagna, naturalmente aventi ad oggetto sempre Berlusconi che fortunatamente non muore e che quindi, per il godimento dei militanti radical chic, provvidenzialmente continua a garantire materia, ormai ventennale, di contendere.

Talvolta accade che l’impeto e la volgarità degli ospiti sfuggano di mano alla conduttrice la quale in questi frangenti cambia repentinamente argomento, sempre però virando sul governo: e stasera Travaglio ha annaspato quando gli si è chiesto della inaffidabilità della piattaforma Rousseau, dichiarata oggi dal Garante della privacy.

Le osservazioni di Giannini e Garfagna concordano su qualsiasi tema purché sia contro questo governo e con impegno spudorato ed  indefesso si passa all’esame delle inadempienze del governo, mentre il soldato Gruber annuisce con sguardo grato e luccicante.

Ma questi soloni vengono tutti da Marte? E queste truppe armate dov’erano negli anni ed anni dei governo Monti, Letta, Renzi e company, Gentiloni, Boschi padri e figli, Giglio magico regolamentare, tutti sotto l’ala protettrice del padre Giorgio? E che invece consigliano e pretendono che gli altri facessero in otto mesi? In fondo chi ha votato Cinque Stelle o Lega ha consapevolmente eletto rappresentanti politici: non Santi del Paradiso a fare miracoli.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it