Aggiornato alle: 00:56

La Lega tenta la scalata in Sicilia, Ficarra: “Ci candidiamo a guidare il centrodestra”

di Redazione

» Politica » La Lega tenta la scalata in Sicilia, Ficarra: “Ci candidiamo a guidare il centrodestra”

La Lega tenta la scalata in Sicilia, Ficarra: “Ci candidiamo a guidare il centrodestra”

| domenica 02 Giugno 2019 - 18:27
La Lega tenta la scalata in Sicilia, Ficarra: “Ci candidiamo a guidare il centrodestra”

Ci candidiamo a guidare il centrodestra in tutti i prossimi appuntamenti elettorali. la Lega non sarà mai un autobus su cui salire per convenienza”. Lo afferma Elio Ficarra, responsabile enti locali della Lega della provincia di Palermo e vicecapogruppo del partito di Salvini al Comune di Palermo.

“Una nuova stagione politica si avvia alla nascita grazie allo straordinario risultato ottenuto dalla Lega alle elezioni europee. Il partito di Salvini sarà l’interlocutore privilegiato attorno al quale costruire un progetto politico che, dal centrodestra, possa garantire il riscatto dei territori con l’obiettivo di eleggere, ad ogni livello istituzionale, una nuova classe di amministratori”.

“La Lega – aggiunge Ficarra – è il secondo partito della provincia di Palermo con il 20,20 per cento e, dunque, il naturale candidato alla guida del centrodestra in tutte le prossime competizioni elettorali. I risultati parlano chiaro e non possono essere smentiti. Una percentuale superiore al 20 per cento, che in alcune realtà supera anche il 40 per cento, con oltre 80mila voti raccolti tra i comuni che sono diventati i più leghisti della Sicilia”.

La Lega tenta la scalata in Sicilia

“Sono molto soddisfatto – ha continuato il responsabile provinciale di Palermo della Lega – del lavoro svolto sui territori e dei risultati conseguiti. Non esiste comune della provincia nel quale, oltre al voto di opinione dato a Matteo Salvini, non sia anche stata espressa preferenza per i nostri candidati. Ciò a dimostrazione che la struttura sul territorio c’è e funziona”.

E Ficarra mette anche il dito sulla “piaga” dei cosiddetti ‘cambi di casacca’ politici: “La Lega non sarà mai un autobus su cui salire per opportunità personali (posizione espressa anche dal commissario regionale della Lega in Sicilia, Stefano Candiani). E non accetteremo voli pindarici da chi ieri militava in un partito e, adesso, vuole candidarsi con noi per mera convenienza. Diciamo no fermamente agli opportunisti dell’ultima ora. Non pensino di approfittarsi del largo consenso di Salvini”.

Infine, l’esponente leghista ha espresso i propri complimenti alle neo elette parlamentari europee nel collegio isole, Annalisa Tardino e Francesca Donato che “sapranno rappresentare le istanze del popolo siciliano a Strasburgo”. E ha anche ringraziato i propri collaboratori, Luca Seminerio e Andrea Aiello per “lo sforzo profuso sul territorio che ha dato degli ottimi risultati grazie al lavoro capillare svolto nella costruzione del progetto politico della Lega”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it