Aggiornato alle: 01:00

La storia di Felix, il gatto sopravvissuto ad un lavaggio completo in lavatrice

di Redazione

» Amici animali » La storia di Felix, il gatto sopravvissuto ad un lavaggio completo in lavatrice

La storia di Felix, il gatto sopravvissuto ad un lavaggio completo in lavatrice

| mercoledì 26 Giugno 2019 - 09:24
La storia di Felix, il gatto sopravvissuto ad un lavaggio completo in lavatrice

La storia di Felix ha avuto un lieto fine. Il piccolo gatto, infatti, è sopravvissuto ad un lavaggio completo in lavatrice. Un errore che sarebbe potuto costare la vita all’animale.

La storia di Felix, il gatto sopravvissuto ad un lavaggio completo in lavatrice

Felix è uscito vivo dalla lavatrice dopo il lavaggio insieme ai panni, ma ha avuto bisogno di cure. A non accorgersi che il gatto era tra i panni sporchi è stata l’americana Stefani Carrol-Kirchoff. Così la donna ha avviato un lavaggio rapido ad acqua tiepida e risciacquo freddo.

Non poteva credere ai suoi occhi quando, tra i vestiti, ha visto spuntare una zampina. Eppure Stefani controlla sempre la lavatrice prima di avviarla, per assicurarsi che nessuno dei suoi tre gatti si sia intrufolato dentro.

Dopo il lavaggio completo il micio era diventato cieco e aveva anche acqua nei polmoni. Portato subito all’Animal Emergency Center del Minnesota, è stato curato e messo in salvo. Per salvare la vita al gattino finito per errore in mezzo ai panni sporchi sono stati raccolti 10mila dollari di donazioni. A lanciare l’appello sul sito “GoFundMe” è stata la famiglia americana Carroll-Kirchoff.

Stefani stava per avviare il secondo lavaggio quando si è accorta della zampina.Felix è sopravvissuto 35 minuti di centrifuga, che potevano essergli fatali. I veterinari del centro hanno comunque assicurato che Felix si riprenderà presto. 

Le cure di Felix sono costate alla famiglia 3mila dollari da pagare subito in contanti e 7mila in un secondo momento. Per finanziare tali terapie la figlia di Stefani ha lanciato un appello su un sito web.

La padrona non si perdonerà mai per aver dimenticato il piccolo gatto nel bucato. La donna – che è volontaria in un centro di riabilitazione delle specie della fauna selvatica e lavora anche in un salone di toelettatura per animali domestici – ha commentato la sua dimenticanza così: “Tutto questo mi ha dato un motivo per combattere più duramente per gli animali e il loro benessere”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it