Aggiornato alle: 08:59

Luna rossa in arrivo, ecco quando e come vedere l’eclissi parziale

di Redazione

» Intrattenimento » Luna rossa in arrivo, ecco quando e come vedere l’eclissi parziale

Luna rossa in arrivo, ecco quando e come vedere l’eclissi parziale

| martedì 16 Luglio 2019 - 10:02
Luna rossa in arrivo, ecco quando e come vedere l’eclissi parziale

La luna si fa rossa per un’eclissi parziale, la sera del 16 luglio, visibile in tutta Italia. Così il satellite festeggia i 50 anni del lancio dell’Apollo 11. La luna entrerà nel cono di penombra alle 20.44 circa, mentre la vera e propria eclissi avverrà alle 22.

Il picco sarà raggiunto alle 23.30, momento in cui la Luna sarà maggiormente oscurata dall’ombra della Terra. La fine si verificherà intorno alle 02.20. Pur trattandosi di un’eclissi parziale, la Luna diventerà comunque rossastra. Meteo permettendo, il fenomeno sarà visibile a occhio nudo.

Luna rossa in arrivo, ecco quando e come vedere l’eclissi parziale

L’eclissi lunare del 16 luglio è considerato l’evento astronomico dell’anno. Per l’occasione, L’Unioni Astrofili Italiani, l’Istituto Nazionale di Astrofisica e diverse associazioni hanno organizzato tante iniziative.

“Quando la Terra si trova tra il Sole e la Luna e proietta sul satellite il suo cono d’ombra, solo due terzi del disco lunare sono immersi nell’oscurità. Lo spicchio che resta illuminato dal Sole – ha spiegato all’Ansa Paolo Volpini, dell’Uai – rende più difficile vedere il tipico colore rossastro di un’eclissi totale di Luna, dovuto alla diffusione della luce rossa filtrata dall’atmosfera terrestre”, ha aggiunto.

La Luna sorge poco dopo le 20:30, ora italiana, e inizia a entrare nella penombra della Terra verso le 20:45, quando è ancora bassa sull’orizzonte”, ha precisato Volpini. “La fase d’ombra inizia invece intorno alle 22:00 e il massimo dell’eclissi si ha verso 23:30. L’intero fenomeno dura circa 5 ore e mezza. La Luna infatti – ha aggiunto – esce dalla penombra terrestre alle 2:17. A fare da sfondo alla Luna eclissata – ha precisato Volpini – anche un corteo celeste. Nel corso della serata, guardando verso Sud-Est, si possono vedere in fila Antares, la stella più luminosa della costellazione dello Scorpione, poi Giove, l’oggetto più luminoso del cielo, e infine Saturno e la Luna”, ha chiarito Volpini.

Inoltre, la sera dell’eclissi è possibile anche vedere due passaggi della Stazione Spaziale, che il 21 attende l’astronauta italiano dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), Luca Parmitano. “Il primo poco sopra Saturno e la Luna – ha spiegato Volpini – è visibile dall’Italia centro-meridionale a partire dalle 21:25. Il secondo transito visibile in tutta Italia – ha concluso – è alle 22:58, sulla verticale della Penisola, poco a Nord di Roma”.

L’eclissi di Luna può essere vista a occhio nudo. L’ideale è vederla in luoghi in alto e lontani dalle luci della città. Proprio a Roma si può osservare l’eclissi dalla suggestiva cornice dell’Isola Tiberina sul Tevere in una serata organizzata ad hoc.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it