Aggiornato alle: 00:05

Inchiesta “Angeli e Demoni”, lo sfogo social di Laura Pausini “Piena di rabbia”

di Redazione

» Intrattenimento » Inchiesta “Angeli e Demoni”, lo sfogo social di Laura Pausini “Piena di rabbia”

Inchiesta “Angeli e Demoni”, lo sfogo social di Laura Pausini “Piena di rabbia”

| venerdì 19 Luglio 2019 - 20:03
Inchiesta “Angeli e Demoni”, lo sfogo social di Laura Pausini “Piena di rabbia”

Laura Pausini si sfoga sui social dopo aver appreso dell’inchiesta “Angeli e Demoni“, che ha coinvolto alcuni bimbi di Bibbiano in un presunto giro di affidi illeciti. “Sono senza parole, senza fiato, piena di rabbia nei miei pugni, mi sento incazzata, fragile, impotente”.

Inchiesta “Angeli e Demoni”, lo sfogo social di Laura Pausini “Piena di rabbia”

La cantante rivela il suo stato d’animo in un lungo post su Facebook, dopo aver “letto un articolo sulla storia dei bimbi di Bibbiano” su segnalazione di una sua fan. “È uno scandalo per il nostro Paese e dovrebbe essere la notizia vera di cui tutti parlano schifati. Tutta Italia” scrive a proposito dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’ della procura di Reggio Emilia su un presunto giro di affidi illeciti.

Poi la voglia di reagire. “Non sentite di avere nelle mani degli schiaffi non dati? – scrive Laura Pausini – Non sentite la voglia di urlare? Non sentite la voglia di punire queste persone in maniera molto dura? Scusate lo sfogo, ma a me manca il fiato pensando a questi bambini e alle loro famiglie che sono stati torturati psicologicamente per sempre”.

Laura Pausini, prima di essere una grande artista, è una mamma ed è proprio a sua figlia che il suo pensiero va in questa circostanza. “Se avete un figlio pensate che improvvisamente una persona della quale per altro potreste anche fidarvi, fa un lavoro psicologico tanto grave da portarveli via e affidarli ad altre persone” scrive la cantante, che è mamma di una bimba.

Infine l’invito a parlare del fatto sui social per scuotere le coscienze.”E poi scrivete su questi maledetti social che usiamo solo per le cavolate, cosa pensate di queste persone che strappano i figli alle loro famiglie.
Non parlo di politica, parlo di umanità, di rispetto, di diritto alla Vita.”.

Il post si conclude con una domanda alla quale la cantante non trova risposta. “Come si rimedia adesso nella testa e nei cuori e nell’anima di queste persone?” si interroga.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it