Aggiornato alle: 20:55

Dickens, all’asta manoscritto su cantina e liquori

di Redazione

» Cultura » Dickens, all’asta manoscritto su cantina e liquori

Dickens, all’asta manoscritto su cantina e liquori

| sabato 14 Settembre 2019 - 08:28
Dickens, all’asta manoscritto su cantina e liquori

Saranno battute all’asta di Sotheby’s il prossimo 24 settembre le quattro pagine autografe di Charles Dickens (1812-1870) in cui lo scrittore inglese descrive la sua fornita cantina degli spiriti.

Dal documento manoscritto che risale al 1870 si evince che Dickens non era affatto astemio, ma un gran bevitore di superalcolici: all’autore di “Oliver Twist” e “David Copperfield” e “Canto di Natale” piaceva chiaramente lo sherry, il brandy, il rum e il whisky e tutti questi liquori erano presenti in gran quantità nella sua cantina. Le quattro pagine autografe di taccuino, intitolate “Gad’s Hill Cellar Casks“, scritte pochi giorni prima della morte di Dickens, avvenuta il 9 giugno 1870, saranno battute  da Sotheby’s a Londra martedì 24 settembre con una stima tra 4.000 e 6.000 sterline.

 

Gads Hill Place era la casa di Dickens a Higham, nel Kent. L’inventario della cantina della casa riguarda solo i rifornimenti di maggio-giugno 1870. L’inventario domestico elenca botti di sherry, brandy, rum e whisky presenti in cantina.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it