Aggiornato alle: 07:20

Nepal, la spedizione italiana “La via del Dolpo” continua ad attraversare il Mustang

di Redazione

» Intrattenimento » Nepal, la spedizione italiana “La via del Dolpo” continua ad attraversare il Mustang

Nepal, la spedizione italiana “La via del Dolpo” continua ad attraversare il Mustang

| martedì 01 Ottobre 2019 - 18:32
Nepal, la spedizione italiana “La via del Dolpo” continua ad attraversare il Mustang

Prosegue la spedizione denominata: “Sulla Via del Dolpo” in Nepal, nella regione del Mustang. Un team multidisciplinare, tutto italiano, si sta avvalendo di 3 portatori e di uno Sherpa sul posto per attraversare i 133 km a piedi di questa parte dell’Asia dove i cambiamenti climatici sono ben evidenti. Alcuni villaggi sono costretti a spostarsi a causa della carenza d’acqua che viene razionata.

Ecco quello che il team formato da esperti in Scienze Naturali, Turismo Sostenibile, Geologia, Climatologia, Antropologia, Cultura e Musica Orientale, sta scoprendo in Nepal per raccontarlo.

Nepal, la spedizione italiana “La via del Dolpo” continua ad attraversare il Mustang

“Camminiamo circa 7 – 8 ore al giorno con dislivelli importanti di 1000 – 1200 metri ed attraversiamo intere aree in cui non c’è nulla. Abbiamo raggiunto anche quota 3800 metri.  Abbiamo superato alcuni villaggi ed ora stiamo per attraversare la parte più arida del Nepal. Il nostro obiettivo è documentare i cambiamenti climatici e che in questa zona de Pianeta, nella regione del Mustang in Nepal, sono molto evidenti con alcuni villaggi costretti a spostarsi per carenza di acqua. Ora attraversiamo il Passo del Ghar Gompa”. Lo ha affermato poco fa Stefania Gentili  che nel video descrive in modo chiaro i luoghi che in questo momento le Guide Ambientali Escursionistiche dell’AIGAE stanno attraversando.

 

“Molte strade battute dai turisti del trekking in Nepal – ha affermato Federico Agostinelli, Guida Ambientale Escursionistica ed operatore del Soccorso Alpino – stanno scomparendo. Noi abbiamo dovuto camminare sopra agli scarti, ai detriti di strade che esistevano un tempo. I sentieri sono in continuo mutamento in questa parte del Nepal”. Agostinelli, nel video descrive nettamente quello che stanno vedendo in Nepal.

Noi in Nepal stiamo documentando i drammatici cambiamenti climatici che stanno costringendo intere popolazioni di alcuni villaggi a spostarsi. Lo stiamo facendo –ha affermato Stefania Gentili, Friulana, Esperta in Scienze Naturali e caposquadra della spedizione – con una serie di azioni che saranno legate ovviamente alla parte documentaristica e dunque foto, reportage, interviste sul posto e nei villaggi, documenteremo i contatti con le popolazioni locali per entrare nel vivo di questi cambiamenti climatici. Inoltre siamo  supportati tecnicamente e professionalmente da altri collaboratori che non sono fisicamente con noi ma che ci stanno seguendo dall’Italia, ad esempio nel montaggio del reportage, in merito anche all’elaborazione ed al montaggio fotografico, mentre il geologo sta sviluppando la parte naturalistica  elaborando i dati raccolti,  il social media blogger ci aiuterà poi nella promozione finale. Avremo la possibilità di raccogliere ulteriori informazioni su quelli che sono stati i lavori precedentemente iniziati dal giornalista italiano Stefano Ardito che aveva lavorato proprio con quei villaggi che si stavano spostando perché non avevano acqua. Ci sono oramai villaggi che si stanno spostando per carenza di acqua. Io, in qualità di esperta in Scienze Naturali mi sto concentrando  sugli effetti dei cambiamenti climatici sulla flora e sulla fauna. Con me c’è  anche un altro friulano, Giovanni Negro, che invece sta curando tutti gli aspetti riguardanti la climatologia. La spedizione si svolgendo esclusivamente a piedi”.

Il progetto “Sulla Via del Dolpo” per esplorare determinate aree della Terra con marcati cambiamenti climatici è stato ideato dalle guide Mauro Cappelletti, esperto in Turismo Sostenibile e Stefania Gentili, esperta in Scienze Naturali, con il Patrocinio dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE).

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it