Aggiornato alle: 20:55

Placche alla gola, cause e rimedi naturali

di Rosanna Pasta

» Salute » Placche alla gola, cause e rimedi naturali

Placche alla gola, cause e rimedi naturali

| martedì 08 Ottobre 2019 - 16:32
Placche alla gola, cause e rimedi naturali

Con l’autunno, il maltempo e gli sbalzi di temperatura, le placche alla gola diventano un disturbo molto frequente.

La formazione di sgradevoli pustole bianche nella cavità orale, dolorose e brucianti, può colpire sia bambini che adulti. Sono diverse le cause che possono portare alle placche alla gola. Esistono, però, dei rimedi naturali per alleviarne i fastidi.

Placche alla gola: cause

Procediamo con ordine. Vediamo prima quali sono le cause che portano alle placche alla gola e come possiamo prevenirle.

Questo disturbo ha origine da un’infezione virale o batterica che infiamma la parte posteriore della faringe e le tonsille. Tutta la zona interessata appare visibilmente arrossata, tanto che la deglutizione risulta dolorante e difficile. La gola si riempie di ascessi di colore biancastro e talvolta i linfonodi, così come le tonsille, appaiono gonfi. Inoltre le placche alla gola possono anche portare a qualche linea di febbre.

Il più comune responsabile della formazione di placche nella gola è lo streptococco di gruppo A. Anche l’Epstein-Barr, il cosiddetto virus della ‘malattia del bacio’, ossia la mononucleosi, è tra le principali cause di questo disturbo.

Per prevenire le placche alla gola è bene proteggersi dai colpi d’aria e coprirsi per bene. Inoltre, sono molto efficaci anche tisane all’echinacea o all’erisimo.

Se le avete già, allora cercate di evitare gli alimenti e le bevande che possano irritarle ulteriormente. Primi fra tutti i cibi molto piccanti. Quelli caldi, invece, sono ottimi per alleviare il dolore.

Rimedi naturali

Esistono alcuni rimedi naturali che risultano efficaci contro le placche alla gola. Prendete carta e penna e segnate quello che ritenete più adatto a voi.

Gargarismi disinfettanti

Un ottimo toccasana per contrastare le placche alla gola sono i gargarismi disinfettanti. Basta utilizzare ingredienti organici come un pizzico di sale sciolto in un bicchiere di acqua tiepida.

In alternativa potete provare con un cucchiaino di aceto di mele o succo di limone.

Fare i gargarismi con questa miscela 2-3 volte al giorno, dopo aver lavato i denti, porterà sicuramente miglioramenti al vostro disturbo.

Piante balsamiche

Per alleviare i fastidi delle placche alla gola, potete anche usare due piante aromatica dalle grandi virtù balsamiche come la salvia e il timo.

Sono anche antisettiche e sotto forma di decotto si rivelano un valido aiuto contro il bruciore e il dolore provocati dalle pustole bianche.

Zenzero, limone e miele

Negli ultimi tempi sempre più utilizzata, non solo in cucina, è la radice fresca di zenzero. Se ne staccate un pezzettino e lo utilizzate per una tisana, avrete un notevole sollievo contro le placche alla gola. Meglio ancora se aggiungete anche del succo di limone.

In alternativa potete masticarne una parte in bocca come fosse una caramella. Oltre ad alleviare i fastidi, la radice di zenzero aiuta anche a prevenire la formazione di placche alla gola.

Non solo, potreste anche ricevere sollievo dal dolore, anche assumendo tutti i giorni un cucchiaino di miele, a cui unire del succo di limone dal potere disinfettante.

Il lapacho

Infine un altro rimedio naturale è il lapacho.Non è una cattiva parola ma una tisana ricavata dalla corteccia della Tabebuia, una pianta dal Sudamerica.

Si tratta di una pianta nota da tempo immemorabile dalle tribù indigene per le proprietà antivirali e antimicotiche. Il lapacho scarlatto, in particolare (quello estratto dalla corteccia della varietà di Tabebuia Impetiginosa) è particolarmente efficace per le infezioni cutanee da Stafilococco o Streptococco.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it