Aggiornato alle: 13:08

Chef Rubio è fuori da Discovery e il web si scatena

di Rosanna Pasta

» TV » Chef Rubio è fuori da Discovery e il web si scatena

Chef Rubio è fuori da Discovery e il web si scatena

| lunedì 11 Novembre 2019 - 12:08
Chef Rubio è fuori da Discovery e il web si scatena

Chef Rubio è fuori da Discovery, non condurrà più il programma “Camionisti in trattoria” e si vocifera già di un sostituto. Alla notizia del “licenziamento”, il web si è scatenato contro di lui, che attraverso una storia su Instagram diffonde la sua replica “Sono andato via io“.

Chef Rubio è fuori da Discovery

Una vera e propria bomba mediatica è esplosa contro Chef Rubio dopo il Tweet del critico Dominique Antognoni.

Un “cinguettio” definito “feroce” in cui il critico, senza giri di parole, ha annunciato che Discovery ha licenziato Chef Rubio. Sembra che la conduzione del suo programma “Camionisti in trattoria” avrà presto un sostituto.

“Il figuro nella foto, aspirante cuoco, aspirante opinion leader, mancato cuoco e mancato opinion leader, è stato amorevolmente accompagnato alla porta da Discovery Channel. So anche il nome del sostituto, però una notizia buona alla volta. Oggi godiamoci questa. Cin cin. Comunque al suo posto ci va un vero e proprio chef. Auguriamo al figuro…”, scrive Antognoni nel post scatenando una reazione social.

Non ci sono ancora conferme ufficiali, se non la replica di Rubio su Instagram, ma intanto il web si scatena. C’è anche chi sostiene che c’entri la politica, e gli attacchi anti-Salvini.

Il web si scatena

I commenti contro Chef Rubio non hanno tardato ad arrivare. “Adesso si capisce perché è una settimana che #ChefRubio non ammorba Twitter con i suoi deliri di onnipotenza. Il karma esiste per tutti, anche per chi si crede un Dio”, scrive un utente.

Qualcuno, invece, sta dalla parte di Rubio. “Solidarietà a #ChefRubio. Stiamo tornando indietro”, replica Sarah. Qualcun altro, invece, gira il dito nella piaga. “Uno chef deve fare lo chef. Se rompe le palle ai politici, deve fare l’opinionista. Ma se uno non è né chef e né opinionista, e fa tutte e due contemporaneamente, rimane senza programma e come opinionista…si attacca al tram. #ChefRubio vai a nasconderti!”, commenta Edd. “Ma l’idea che a #ChefRubio chiudano il programma perché fa schifo, non è venuta a nessuno?”, chiede Marco.

La replica: “Sono andato via io”

Di fronte alle numerose e feroci polemiche, uno come Chef Rubio non poteva certo stare a guardare indifferentemente.

Dall’Iran, infatti, utilizza le storie su Instagram per la sua replica. “I motivi per cui ho deciso di interrompere Camionisti in trattoria sono molteplici – spiega – e non starò qui a motivarli visto che di certe cose si parla e si è già parlato. Di certo posso dirvi che è stata l’unica cosa giusta da fare, e per correttezza nei vostri confronti che sempre mi sostenete con fiducia, e per coerenza nei confronti del percorso professionale e di vita che sto facendo. Vi basti sapere però che non avevo più la serenità, le motivazioni e l’energia per continuare a girare qualcosa in cui sentivo di aver già dato tutto. Continuare a girare per gli ascolti non è mai stata né mai sarà una mia peculiarità e farlo per inerzia mi avrebbe reso infelice e ancor più nervoso di quanto già non fossi alla fine della terza stagione. Di Camionisti ho fatto tre serie e direi che pure basta“.

In chiusura, l’affondo: “Chiudo dedicando un pensiero ai bifolchi e alle caciottare che scrivono di me: da sei anni a questa parte mi hanno proposto le conduzioni di quasi tutti i programmi televisivi che conoscete e se non mi ci avete mai visto e mai mi ci vedrete è solo perché nel nome della coerenza so dire “no grazie”. Queste scelte mi hanno fatto rinunciare a una fracca di soldi che sinceramente mi avrebbero pure fatto comodo ma al contrario vostro mi posso guardare ogni giorno allo specchio senza sputarmi in faccia , quindi quando parlate di me o vi informate meglio oppure tacete perché altrimenti fate solo delle ricchissime figure di merda. Ah quando non mi vedrete più in tv sarà solo perché non ho voluto io e non il vostro Dio”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it