Aggiornato alle: 20:19

Coronavirus: partito l’aereo per il rientro del 17enne da Wuhan, stabili i coniugi cinesi

di Redazione

» Cronaca » Coronavirus: partito l’aereo per il rientro del 17enne da Wuhan, stabili i coniugi cinesi

Coronavirus: partito l’aereo per il rientro del 17enne da Wuhan, stabili i coniugi cinesi

| venerdì 14 Febbraio 2020 - 13:14
Coronavirus: partito l’aereo per il rientro del 17enne da Wuhan, stabili i coniugi cinesi
Si è riunita la task-force Covid-19 del dicastero della Salute alla presenza del ministro, Roberto Speranza.
“Sono state valutate le risultanze del vertice richiesto dall’Italia con i ministri della Salute UE e degli incontri bilaterali avuti ieri dal ministro Speranza – si legge in una nota -. I referenti scientifici presenti al vertice OMS hanno relazionato la task-force sull’incontro di Ginevra. Sono state valutate le procedure sanitarie e l’andamento della quarantena per gli italiani rimpatriati da Wuhan e posti in isolamento alla ‘città militare’ della Cecchignola e all’Ospedale militare del Celio e i dettagli sanitari e le procedure di isolamento e quarantena del 17enne italiano che rientrerà da Wuhan nelle prossime ore con l’aereo partito questa mattina”.
L’Istituto Superiore di Sanità ha ultimato il primo dei tre moduli di cui sarà composto il corso di aggiornamento che sarà messo a disposizione nei prossimi giorni di tutti i medici, gli infermieri e di tutti gli altri operatori sanitari.

Coronavirus, stabili le condizioni dei coniugi cinesi

Sono stabili “con parametri emodinamici invariati” le condizioni cliniche dei coniugi cinesi ricoverati nella terapia intensiva dell’Istituto Spallanzani di Roma perchè positivi al Coronavirus. “Continuano terapia antivirale e la prognosi resta riservata”, fa sapere l’ospedale. Sono buone, si legge nel bollettino medico, le condizioni di salute del giovane ricercatore italiano. “Il paziente è a febbrile e asintomatico. Continua la terapia antivirale”.
Sono stati valutati, a oggi, presso l’accettazione dell’Istituto 66 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 57, risultati negativi al test, sono stati dimessi. Nove pazienti sono tuttora ricoverati: 3 sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola) 5 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato Un solo paziente rimane comunque ricoverato per altri motivi clinici.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820