Aggiornato alle: 19:18

Gli effetti negativi dello smog sulla pelle: come rimediare?

di Redazione

» Salute » Gli effetti negativi dello smog sulla pelle: come rimediare?

Gli effetti negativi dello smog sulla pelle: come rimediare?

| mercoledì 04 Marzo 2020 - 13:44
Gli effetti negativi dello smog sulla pelle: come rimediare?

Le città nelle quali viviamo presentano purtroppo dei livelli di inquinamento sempre più elevati, e a farne le spese, oltre ai polmoni, è anche la nostra pelle. Quella del viso, in particolare, è tra le parti del nostro corpo che sono più esposte in assoluto allo smog, e non è raro che per questo motivo si presenti spenta, opaca e secca.

Ciò accade perché lo smog non permette alla nostra pelle di respirare come dovrebbe, portando al suo invecchiamento precoce, con le classiche rughe e zampe di gallina, ma anche ad alcuni tipi di dermatiti e alla comparsa di inestetismi come brufoli e punti neri.
Scopriamo quindi in che modo è possibile contrastare tutto ciò, cercando di capire anche quali sono gli alimenti alleati in questo senso.

Come contrastare le conseguenze dello smog

Per contrastare in maniera efficace tutti gli effetti negativi che lo smog ha sulla nostra pelle, diventerà necessario nutrirla ogni giorno e proteggerla dallo smog. Come fare? Prima di tutto è indispensabile ritagliare sempre del tempo per la skin care quotidiana. La detersione naturalmente è il primo step irrinunciabile: in questa fase è cruciale l’uso di prodotti specifici per la propria tipologia di pelle (grassa, secca, mista o sensibile).

Successivamente sarà necessario applicare un tonico astringente, in modo da far restringere i pori e limitare così l’ingresso delle impurità presenti nell’aria; si tratta di un prodotto che si può preparare anche in casa e che si rivela molto utile soprattutto per chi ha i pori dilatati; il tonico, poi, è ottimo anche per quando ci si strucca, prevenendo il fastidioso problema dei punti neri. Infine, mai dimenticare la crema idratante, che farà da scudo contro lo smog, la polvere e il vento; meglio sceglierne una che funga anche da protezione contro i raggi UV, per un doppio beneficio.

I cibi antismog

Gli effetti negativi dello smog sulla pelle si possono contrastare non solo dall’esterno, ma anche dall’interno, facendo attenzione all’alimentazione. I cibi che possono aiutare la cute a difendersi dall’inquinamento sono infatti numerosi: gli agrumi, il melograno e i kiwi, ricchi di vitamina C, sono perfetti in questo senso, insieme alle fragole, alle mele e ai frutti di bosco.

Per eliminare le tossine è necessario mangiare alimenti come zucca, carote, rape, spinaci, cavolo verde, peperoni, pomodori e zenzero. Infine, per i più golosi c’è da aggiungere il cioccolato, a patto che sia fondente; questo, infatti, ha un’azione antiossidante che si rivela preziosa per la nostra pelle.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820