forconi, manifestazione, 9 dicembre, blocchi stradali, dove, disagi, piemonte, italia

La prima giornata di sciopero proclamata dal Movimento dei Forconi non ha lasciato strascichi nella notte. Catania, così come le altre città siciliane, non è stata teatro di blocchi stradali nel rispetto delle ordinanze emesse dal prefetto e dal questore. I caselli autostradali sono liberi e un presidio dei manifestanti è presente nella centrale piazza Università.

La tensione sale però a Palermo: i Forconi hanno assediato la sede della Regione siciliane, con cori e slogan contro le istituzioni: “La politica e i politici assassini”.

Sono invece tornati alla normalità i rifornimenti nelle aree di servizio che erano state ‘svuotate’ di carburanti nei giorni scorsi durante una corsa di utenti all’approvvigionamento di gasolio e benzina. Nessun problema si è registrato nel settore della distribuzione.

Durante la prima giornata i toni della protesta sono stati molto contenuti. Vari presidi sono stati messi in piedi in diverse zone dell’Isola ma non ci sono stati blocchi al traffico. A Palermo gli unici momenti di tensione si sono verificati in via Ernesto Basile vicino alla cittadella universitaria, con alcuni manifestanti che hanno cercato di bloccare il traffico subito fermati dalle forze dell’ordine che attraverso la creazione di un cordone li hanno riportati sul marciapiede.