Eternit e amianto in due discariche abusive sequestrate nel Messinese | Rifiuti speciali dati alle fiamme, denunciato un falegname

di Redazione

» Cronaca » Eternit e amianto in due discariche abusive sequestrate nel Messinese | Rifiuti speciali dati alle fiamme, denunciato un falegname

Eternit e amianto in due discariche abusive sequestrate nel Messinese | Rifiuti speciali dati alle fiamme, denunciato un falegname

| lunedì 10 Marzo 2014 - 12:24
Eternit e amianto in due discariche abusive sequestrate nel Messinese | Rifiuti speciali dati alle fiamme, denunciato un falegname

Fibre d’amianto, eternit  e altri rifiuti speciali sono stati rinvenuti all’interno di due discariche abusive sequestrate dai carabinieri a Gioiosa Marea (Messina). I sigilli sono stati posti a due aree, in località Mangano e Catello e dentro una falegnameria del comune del centro costiero del Messinese.

Nella più piccola delle due aree, di proprietà del titolare di un’azienda di falegnameria di Gioiosa Marea, oltre ad essere accantonati numerosi rifiuti speciali pericolosi (contenitori usati di vernici, resine solventi, rottami di un autoveicolo, pneumatici usati e altri materiali ferrosi),  venivano bruciati, provocando emissioni di fumo e materiali tossici nell’atmosfera. Il proprietario del terreno è stato denunciato e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti ha emesso nei suoi confronti Informazione di Garanzia.

La seconda area sottoposta a sequestro, sita in Località Catello, misura poco meno di 1000 metri qadrati ed è di proprietà del demanio. Vi erano depositate numerose lastre di amianto in disfacimento che provocavano emissioni nell’atmosfera di fibre di amianto, materiale ferroso e materiale di risulta proveniente da demolizioni edilizie.

Le segnalazioni giunte da parte di diversi cittadini hanno dato il via ad immediate indagini e servizi di osservazione, che hanno consentito di risalire ad almeno uno degli autori degli scarichi e di fuochi tossici. L’intera area è stata sottoposta a sequestro penale e chiunque continuerà a scaricare in quella zona, rischia ora di essere arrestato per violazione di sigilli.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820