Call center, rischiano il posto 262 lavoratori | Sui social si mobilitano anche i vip /FOTO

di Redazione

» Cronaca » Call center, rischiano il posto 262 lavoratori | Sui social si mobilitano anche i vip /FOTO

Call center, rischiano il posto 262 lavoratori | Sui social si mobilitano anche i vip /FOTO

| venerdì 05 Settembre 2014 - 12:11
Call center, rischiano il posto 262 lavoratori | Sui social si mobilitano anche i vip /FOTO

Mesi difficili per l’occupazione a Palermo. Altre 262 persone potrebbero restare a casa, senza lavoro, senza stipendio, senza la speranza di portare avanti un progetto di vita. Diventa infatti sempre più concreto il rischio chiusura per i due principali call center della città: Accenture e 4UServizi.

Accenture ha comunicato il licenziamento dal prossimo 31 ottobre dei suoi 262 dipendenti impegnati sulla commessa con British Telecom, a causa della rescissione del contratto da parte del cliente inglese. La 4UServizi invece ha previsto la procedura di mobilità per 146 operatori, che già lavoravano con contratti di solidarietà, su 388.

I lavoratori non si rassegnano e, parallelamente alle azioni “ufficiali” portate avanti dai sindacati, hanno dato vita a una mobilitazione di massa tramite social network. Ecco nascere gli hashtag #262acasa e #146acasa. Un’azione di sensibilizzazione che ha coinvolto anche molti personaggi noti del mondo dello spettacolo, dello sport, della televisione. Tra i tanti Raul Bova, Federica Pellegrini, Filippo Magnini, i Negramaro, Caparezza, Fiorella Mannoia, i Tinturia, i Trio Medusa, Fiorello, Albertino, Fabrizio Frizzi, Elisabetta Canalis, Belen, Luca Argentero, Alessandro Gassman, Red Ronnie, Chiara Maci, Simone Rugiati. E l’elenco si allunga tweet su tweet.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820