Aggiornato alle: 00:29

Grasso spinge sull’attuazione delle riforme: “Ascoltiamo di più imprenditori e sindacati”

di Redazione

» Politica » Grasso spinge sull’attuazione delle riforme: “Ascoltiamo di più imprenditori e sindacati”

Grasso spinge sull’attuazione delle riforme: “Ascoltiamo di più imprenditori e sindacati”

| sabato 06 Settembre 2014 - 11:20
Grasso spinge sull’attuazione delle riforme: “Ascoltiamo di più imprenditori e sindacati”

“Dobbiamo saper ascoltare con più attenzione la voce dell’economia reale, dell’associazionismo imprenditoriale e dei sindacati, di coloro che producono ricchezza e futuro per il Paese”. A dirlo è il presidente del Senato Piero Grasso, intervenendo al Forum Ambrosetti di Cernobbio.

Secondo l’ex procuratore nazionale antimafia “Nel nostro Paese occorre una trasformazione profonda, direi genetica e culturale nella gestione della cosa pubblica”. E la trasformazione passa anche per un nuovo atteggiamento, per un’apertura maggiore alle opinioni altrui così da intraprendere un dialogo costruttivo senza sterili barricate.  Nuovo modus operandi che deve interessare sia le relazioni tra governo e parti sociali, sia le forze politiche. L’auspicio di Grasso è che nel dibattito sulle riforme della Pubblica amministrazione, del lavoro e della legge elettorale “non ritorni quel clima di chiusura reciproca alle ragioni altrui che ha caratterizzato la discussione della riforma costituzionale e che si riesca ad improntare il confronto democratico a quel senso di urgenza e di responsabilità di cui ha fortemente bisogno il Paese”.

Il presidente del Senato, in linea con quanto affermato dal presidente uscente della Commissione Ue Barroso, spinge ad accelerare sul percorso delle riforme avviate dall’esecutivo Renzi e dalla sua maggioranza. “Nelle prossime settimane – ha sottolineato – il Senato dovrà occuparsi di due riforme strutturali di grande importanza per consentire al Paese di tornare a crescere: la riforma del mercato del lavoro e quella della pubblica amministrazione. Su questi temi, che incideranno direttamente sulle prospettive economiche dell’Italia, non possiamo permetterci ulteriori ritardi. Parallelamente dovrà proseguire il cammino della legge elettorale già approvata alla Camera, ma sulla quale si prospettano interventi migliorativi. Per parte mia mi impegnerò per garantire che il lavoro in assemblea sia al tempo stesso approfondito e rapido e lo stesso impegno chiederò alle forze politiche e a tutti i senatori”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it