Catania nei guai, i tifosi del Palermo si scatenano sui social FOTO

di Redazione

» Sport » Catania nei guai, i tifosi del Palermo si scatenano sui social FOTO

Catania nei guai, i tifosi del Palermo si scatenano sui social FOTO

| martedì 23 Giugno 2015 - 11:10
Catania nei guai, i tifosi del Palermo si scatenano sui social <u><b><font color=”#343A90”>FOTO</font></u></b>

La storica e viscerale rivalità tra Palermo e Catania rischia di toccare in queste ore uno dei suoi picchi storici. Con il presidente Pulvirenti e parte della dirigenza etnea finita in manette con l’accusa di “compravendita” di partite in Serie B, i tifosi rosanero hanno letteralmente preso d’assalto i social. Infierire è la parola d’ordine, gli sfottò rossazzurri post retrocessione della stagione 2012-2013 non sono mai stati perdonati.

Ad essere tornate d’attualità sono le dichiarazioni di Pulvirenti nell’anno della retrocessione del suo Catania: “Non faremo la fine del Palermo – aveva detto quando il discorso salvezza era ancora aperto – La situazione è difficile e questo è sotto gli occhi di tutti ma prima di parlare di queste cose io credo che sia doveroso aspettare. Questo gruppo ha grandi qualità tecniche e morali che permetteranno di abbandonare questa posizione di stallo“.

“Noi non siamo retrocessi, non ci sentiamo da Serie B e ce la giocheremo fino alla fine – disse – Il Catania non è da Serie B, abbiamo fatto due errori: uno, trattenere quei giocatori che volevano andare via, due non dare spazio a quei ragazzi, come Frison, che meritavano di avere più spazio. Non voglio sentire parlare di Serie B. In ogni caso, se dovesse succedere, pazienza”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820