Bologna – Palermo, le pagelle. Sorrentino insuperabile. Vazquez e Brienza, che classe. Destro, troppi errori

di Guido Monastra

» Sport » Bologna – Palermo, le pagelle. Sorrentino insuperabile. Vazquez e Brienza, che classe. Destro, troppi errori

Bologna – Palermo, le pagelle. Sorrentino insuperabile. Vazquez e Brienza, che classe. Destro, troppi errori

| domenica 18 Ottobre 2015 - 14:26
Bologna – Palermo, le pagelle. Sorrentino insuperabile. Vazquez e Brienza, che classe. Destro, troppi errori

Ecco le pagelle dell’anticipo dell’ottava giornata di Serie A tra Bologna e Palermo (clicca qui per leggere la cronaca).

BOLOGNA: Mirante 6; Ferrari 5 (dal 40′ s.t. Falco), Gastaldello 5,5, Rossettini 5, Masina 5,5; Diawara 6, Taider 5,5 (dal 14′ s.t. Donsah 6); Mounier 7, Brienza 7, Rizzo 6; Destro 4. 

I MIGLIORI DEL BOLOGNA:

Brienza: Ha un tasso tecnico troppo superiore al resto della squadra, le giocate più belle partono dai suoi piedi, l’assist per Mounier è un gioiello. Come gli capita spesso cala alla distanza e nel finale spreca una buona opportunità.

Mounier: Spreca nel primo tempo una invitante palla gol ma è sempre nel vivo dell’azione. Il Bologna non può fare a meno di lui e difatti la sua sostituzione lascia perplessi ed è stata a lungo fischiata dal pubblico.

I PEGGIORI DEL BOLOGNA:

Destro: Non ne indovina una, nel primo tempo ha la palla sul destro e cerca un incomprensibile dribbling che gli complica la vita; nella ripresa ha sulla testa la palla del pareggio e manda fuori.

Ferrari: Tra i peggiori inseriamo lui, in rappresentanza  di tutta la difesa che sbanda pericolosamente nelle pochissime occasioni in cui il Palermo si fa vedere in avanti.

————-

PALERMO: Sorrentino 8; Struna 6, Gonzalez 4,5, Andelkovic 5,5; Rispoli 6, Rigoni 6,5, Maresca 6, Hiljemark 6 (dal 7′ s.t. Chochev 5), Lazaar 6,5; Vazquez 7, Gilardino 6.

I MIGLIORI DEL PALERMO:

Sorrentino: Un’uscita perfetta a valanga su Mounier; poi una miracolosa deviazione su conclusione di Rizzo, una parata difficile sul colpo di testa di Mounier, un’altra parata decisiva su Mancosu che si presenta solo; poi respinta di pugni su bolide di Donsah: praticamente perfetto.

Vazquez: Nel primo tempo balbettante del Palermo lui è piuttosto penalizzato sul piano del gioco. Ma gli capita un’occasione e la sfrutta con la semplicità dei grandi campioni. Nella ripresa è più utile a gestire i ritmi della squadra e il suo assist nel finale per Gilardino è un diamante puro. Decisivo, pur non giocando ai suoi livelli.

I PEGGIORI DEL PALERMO:

Gonzalez: Manda segnali di miglioramento rispetto alle ultime esibizioni ma commette ingenuità grossolane che un difensore centrale non può permettersi: per sua fortuna Destro è in pessima giornata e alla mezz’ora della ripresa la sua frittata viene salvata da Sorrentino.

Chochev: Entra in campo perché Iachini ha paura che Hiljemark (positivo) possa essere espulso. Chochev gioca con la stessa furia agonistica di uno che va a una festa da ballo, non incide davanti, non aiuta a tenere palla, in copertura è impercettibile.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820