Aggiornato alle: 18:06

Jet russo, da Putin nuovo attacco alla Turchia | “Ci saranno reazioni oltre alle sanzioni”

di Redazione

» Esteri » Jet russo, da Putin nuovo attacco alla Turchia | “Ci saranno reazioni oltre alle sanzioni”

Jet russo, da Putin nuovo attacco alla Turchia | “Ci saranno reazioni oltre alle sanzioni”

| giovedì 03 Dicembre 2015 - 11:31
Jet russo, da Putin nuovo attacco alla Turchia | “Ci saranno reazioni oltre alle sanzioni”

Il presidente russo Vladimir Putin ha iniziato il suo discorso alla nazione ringraziando i militari russi che combattono in Siria contro l’Isis e i parenti dei due soldati morti, presenti oggi al Cremlino, e chiedendo un minuto di silenzio per le due vittime.

La leadership turca è responsabile per la morte dei militari russi in Siria, attacca ancora Putin, riferendosi all’abbattimento del jet da parte dell’aviazione turca ai confini con la Siria, che ha provocato la morte di due soldati.

Se qualcuno pensa che la reazioni della Russia saranno limitate alle sanzioni commerciali, si sbaglia di grosso”: ha poi aggiunto Putin nel suo discorso alla nazione rilanciando le sue accuse alla Turchia di complicità con l’Isis. “Non dimenticheremo l’abbattimento del jet russo”, ha aggiunto.

 

“La Turchia si pentirà più di una volta di quello che ha fatto”, ha proseguito, aggiungendo che Mosca non ignorerà che Ankara “sta aiutando i terroristi”. “Qualsiasi business criminale sanguinario, è inammissibile”, ha ammonito, precisando però di considerare amichevolmente il popolo turco.

La destabilizzazione della situazione nei Paesi del Medio Oriente ha aperto la strada ai terroristi. Lo ha detto Putin durante il discorso alla nazione, riferendosi in modo indiretto agli Stati Uniti. Secondo Putin è ben noto “chi voleva cacciare i regimi sfavorevoli imponendo rozzamente le proprie regole”, e questo ha portato a “agitazioni, alla distruzione di Stati – ha detto – popoli contro altri popoli, e poi loro se ne sono lavati le mani aprendo la strada ai radicali, agli estremisti e ai terroristi”.

La situazione economica in Russia è molto impegnativa, ma non critica, le tendenze positive sono chiare, ha concluso il presidente russo. “La produzione industriale e il tasso di cambio della moneta nazionale – ha aggiunto – si sono stabilizzati in generale. C’è un visibile rallentamento dell’inflazione”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it