Bologna – Juventus, le pagelle: Diawara diga, Morata troppo testardo

di Andrea Zito

» Sport » Bologna – Juventus, le pagelle: Diawara diga, Morata troppo testardo

Bologna – Juventus, le pagelle: Diawara diga, Morata troppo testardo

| venerdì 19 Febbraio 2016 - 22:39
Bologna – Juventus, le pagelle: Diawara diga, Morata troppo testardo

Ecco le pagelle dell’anticipo della 26a giornata di Serie A tra Bologna e Juventus (clicca qui per leggere la cronaca).

BOLOGNA: Mirante 6, Mbaye 5.5, Maietta 6, Gastaldello 6, Masina 6.5 (28′ s.t. Constant 6), Donsah 6.5, Diawara 6.5, Taider 5.5 (37′ s.t. Brienza 6), Rizzo 5 (20′ s.t. Mounier 6), Destro 6.5, Giaccherini 6.5. All.: Donadoni.

I MIGLIORI DEL BOLOGNA

Destro: Ottimo prova della punta dei bolognesi, che cerca di venire incontro e fa risalire la squadra in fase di ripartenza. Nel primo tempo si rende pericoloso con un tiro ad effetto dalla lunga distanza; tante le giocate di sponda per i compagni.

Diawara: Il mediano del Bologna sbarra la strada nel settore centrale del campo, costringendo la Juventus a manovrare sulle fasce. In fase di possesso rende fluida la manovra con alcune belle giocate e nel secondo tempo fa salire molto il baricentro della squadra.

I PEGGIORI DEL BOLOGNA

Taider: Si rivela l’anello debole del centrocampo rossoblu, non tanto in attacco (dove da un buon supporto sulla trequarti) quanto in difesa: dove c’è lui la Juventus insiste con il pressing e lui più di una volta regala il pallone agli avversari.

Rizzo: Nel tridente d’attacco è il meno coinvolto e quando lo è sbaglia troppo nel controllo di palla e nelle scelte di gioco. Tanto impegno, ma la sua partita non può dirsi positiva.

——-

JUVENTUS: Buffon 6, Lichtsteiner 5.5, Barzagli 6.5, Bonucci 6.5, Evra 6, Sturaro 6.5, Marchisio 5.5, Pogba 6.5, Pereyra 6 (1′ s.t. Cuadrado 5.5), Zaza 6 (23′ s.t. Dybala 5.5), Morata 5. All.: Allegri.

I MIGLIORI DELLA JUVENTUS

Sturaro: Tantissima corsa e pressing per il giovane centrocampista, che aggredisce il portatore di palla, recupera palla e rifornisce Marchisio e Pogba per far ripartire l’azione o concluderla.

Barzagli: Gioca (come al solito) una partita solida; marca Destro con grande attenzione e lo costringe a non girarsi e cercare sempre la sponda per i compagni. Tiene ordinata la linea e il baricentro della squadra

I PEGGIORI DELLA JUVENTUS

Lichsteiner: Prestazione un po sottotono per lui, pochissima spinta nel primo tempo e qualche cross concesso di troppo in fase difensiva. Nel secondo tempo si riaccende con alcune delle sue progressioni.

Morata: La difesa del Bologna lo marca stretto, lui però non riesce a trovare i propri movimenti e finisce per intestardirsi e cercare di fare tutto da solo, anzichè dialogare con il centrocampo e il suo partner d’attacco.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820