Aggiornato alle: 14:38

Iachini: “Sono tornato per il bene del Palermo, resettiamo tutto”

di Riccardo Bagarella

» Sport » Iachini: “Sono tornato per il bene del Palermo, resettiamo tutto”

Iachini: “Sono tornato per il bene del Palermo, resettiamo tutto”

| venerdì 19 Febbraio 2016 - 14:49
Iachini: “Sono tornato per il bene del Palermo, resettiamo tutto”

Le scuse di Zamparini e il suo ritorno a Palermo, tre mesi dopo l’esonero e l’addio ai rosa: Beppe Iachini è tornato in sella, pronto a dare il suo contributo in un momento particolarmente delicato. “Ho apprezzato molto il gesto del presidente – ha detto il tecnico in conferenza – mi ha fatto capire come sono andate le cose”.

“Sono tornato in virtù del legame con la piazza e della conoscenza di vecchia data con Zamparini- ha aggiunto Iachini – mi ha chiesto aiuto e in un momento così particolare non me la sono sentita di dire di no. Adesso c’è da vincere sul campo: voglio dare il mio contributo per portare la squadra verso l’obiettivo, la salvezza”.

‘Scordiamoci il passato’ è il motto del tecnico marchigiano, che invita tutti a guardare avanti: “Dobbiamo resettare tutto quello che è successo e ripartire, l’unica cosa che conta è il bene del Palermo – ha sottolineato Iachini – Adesso dobbiamo rimetterci al lavoro e riprendere il discorso interrotto con la squadra”.

Per quanto concerne il modulo da adottare già a partire dal prossimo match in casa della Roma, Iachini è abbastanza chiaro: “In passato abbiamo lavorato su diverse situazioni tattiche, ma è normale che dobbiamo andare a prendere le cose che la squadra ha recepito e ha fatto sue, bisogna ripartire dalle certezze“.

Con Sorrentino infortunato, quasi certamente in porta ci sarà ancora Alastra, che ha ben impressionato nel suo esordio in Serie A: “L’ho visto bene – ha detto Iachini – Lo conoscevamo già, è stato sempre il nostro terzo portiere: dimostra già una buona personalità. Al momento è più pronto dell’altro portiere, Posavec“.

Contro la Roma non ci sarà nemmeno Lazaar: “Ha preso una forte contusione – ha spiegato Iachini – la sua situazione è da monitorare attentamente. Chi tra RispoliPezzella giocherà al suo posto? Ho ancora qualche dubbio, ma abbiamo altri due allenamenti per decidere”.

E su Bentivegna: “Stiamo lavorando su tutti – ha assicurato Iachini – Avevamo pensato di cederlo per dargli la possibilità di farlo giocare, poi è tornato ma nello stesso tempo sono arrivati anche altri ragazzi. Verficheremo di volta in volta, compatibilmente con gli impegni. Lo stimo, l’ho fatto esordire in Serie A. Vedremo più in là”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820