Spalletti

Lui ci ha creduto fino alla fine, ma contro il Real non è bastato: è un Luciano Spalletti affranto quello che ha parlato nel post-gara di Champions League, riferendosi anche in modo critico all’atteggiamento (non altrettanto affranto) di alcuni giocatori negli spogliatoi.

Spalletti è stato chiaro: “Abbiamo perso 2-0 e il Real Madrid ha meritato. I nostri errori sono figli della grande qualità dei nostri avversari. La realtà dice che abbiamo perso per 2-0. Ero convinto di poter lottare per il passaggio del turno, possiamo anche fare i complimenti ai ragazzi se volete, ma dobbiamo crescere, come mentalità e convinzione”.

Poi arriva la stoccata: “Quando rientro negli spogliatoi dopo una sconfitta per 2-0 e vedo i giocatori moderatamente soddisfatti (perché è il Real Madrid) mi si crea un malessere difficile da accettare. Siamo deboli in alcuni aspetti, c’è poco da fare. L’essere tranquilli o soddisfatti dopo queste due sconfitte mi inquieta”.

“Dobbiamo crescere velocemente, così non va bene”, conclude Spalletti.