pagelle Serie A, pagelle Milan Lazio

Ecco le pagelle del match della 30esima giornata di Serie A tra Milan e Lazio (clicca qui per leggere la cronaca).

MILAN: Donnarumma 6.5; Abate 6, Zapata 5.5, Romagnoli 6, Antonelli 5.5; Honda 5.5 (39′ s.t. Menez), Montolivo 6, Bertolacci 5.5, Bonaventura 6.5; Bacca 7, Luiz Adriano 6.5 (29′ s.t. Balotelli 6). All. : Mihajlovic

I MIGLIORI DEL MILAN

Bacca: L’attaccante colombiano torna al gol, sfruttando al meglio l’assist di Luiz Adriano. Tanto il lavoro senza palla, sia in termini di proposizione offensiva che di pressione sul portatore di palla (stesso dicasi per Luiz Adriano). Il pubblico di San Siro sembra apprezzare parecchio il suo apporto.

Bonaventura: Molte delle azioni passano dalla fascia sinistra, lui cerca sempre di impensierire Patric nell’uno contro uno o tentando l’inserimento senza palla. Splendido il destro a giro su punizione: sfortunato a prendere la traversa.

I PEGGIORI DEL MILAN

Antonelli: Sul gol di Parolo si perde completamente la marcatura. In generale una partita ordinata difensivamente (soprattutto in copertura), ma tende ad andare in difficoltà sulle incursioni di Candreva. Poca proposizione in fase offensiva.

Bertolacci: Della mediana del Milan, è senza dubbio l’elemento meno carismatico. Pochissimo lavoro in costruzione, si limita al palleggio (con qualche palla persa). Nella ripresa cresce in fase di disimpegno, ma non basta per la sufficienza.

—–

LAZIO: Marchetti 6.5; Braafheid 5.5, Bisevac 5, Hoedt 5.5, Patric 6; Parolo 7, Biglia 6, Lulic 4.5; Candreva 6 (43′ s.t. Mauricio), Matri 5.5 (34′ s.t. Djordjevic); Felipe Anderson 6.5. All. : Pioli

I MIGLIORI DELLA LAZIO

Parolo: Approfitta al meglio del tanto spazio libero in area e con uno stacco poderoso firma il gol dell’iniziale vantaggio biancoceleste. Tanti palloni toccati e tanti contrasti vinti a centrocampo.

Felipe Anderson: Impegnato sul settore di sinistra, si mette mostra soprattuto in ripartenza, tornando spesso nella propria metà campo a dare una mano a tutta la catena di destra anche in difesa. Ha una grande occasione nel secondo tempo: solo Donnarumma gli nega la gioia del gol.

I PEGGIORI DELLA LAZIO

Bisevac: Pioli continua a dargli fiducia, ma lui sembra ancora mostrare tante difficoltà e poco chimica con il compagno di reparto Hoedt. Tanti gli errori in fase di controllo.

Lulic: Corre tanto, ma si vede pochissimo. Nel secondo tempo cresce e innesca alcuni contropiede, mostrando però una certa aggressività nei contrasti: alla fine la paga cara con un’espulsione assolutamente evitabile.