Aggiornato alle: 07:31

Bologna – Milan, le pagelle. Bacca solito cecchino, Diawara ingenuo

di Redazione

» Sport » Bologna – Milan, le pagelle. Bacca solito cecchino, Diawara ingenuo

Bologna – Milan, le pagelle. Bacca solito cecchino, Diawara ingenuo

| sabato 07 Maggio 2016 - 22:40
Bologna – Milan, le pagelle. Bacca solito cecchino, Diawara ingenuo

Ecco le pagelle dell’anticipo della 37esima giornata di Serie A tra Bologna e Milan (clicca qui per leggere la cronaca).

BOLOGNA: Da Costa 5,5; Rossettini 6 (dal 45′ s.t. Ferrari s.v.), Oikonomou 5,5, Gastaldello 6 (dal 27′ s.t. Taider s.v.), Masina 6; Brighi 7, Diawara 4; Zuniga 5,5 (dal 35′ s.t. Mounier s.v.), Brienza 6, Giaccherini 6; Floccari 6,5. All.: Donadoni.

I MIGLIORI DEL BOLOGNA:

Brighi: L’anima della squadra, guida i suoi al cambio di marcia innescato a metà ripresa. Ripulisce una marea di palloni sporchi smistandoli sempre coi tempi giusti, difficilmente non azzecca una giocata. Non sbaglia nulla nemmeno sulle marcature. Chissà cosa avrebbe potuto combinare con Diawara al suo fianco per tutto il match.

Floccari: Ci prova sempre e comunque. Si lancia su ogni pallone giocabile ed è sempre disposto a dare una mano ai suoi compagni, sia nella costruzione della manovra che nella difesa della propria metà campo. Davanti alla porta la mira è spesso imprecisa, ma la motivazione è sotto gli occhi di tutti.

I PEGGIORI DEL BOLOGNA:

Diawara: Immensamente ingenuo. Scatena un parapiglia con José Mauri che gli costa il primo dei due gialli, poi si prende il rischio di fare poco dopo un’entrata poco pulita su Montolivo: un azzardo pagato a caro prezzo. Da lui quanto poi dalla sua squadra.

MILAN: Donnarumma 6; Calabria 6, Mexes 6, Romagnoli 7,5, De Sciglio 6; Kucka 6 (dal 25′ s.t. Poli s.v.), Montolivo 6, J. Mauri 6 (dal 12′ s.t. Bertolacci 6); Honda 7 (dal 37′ s.t. Boateng s.v.); Bacca 8, Luiz Adriano 7. All.: Brocchi.

I MIGLIORI DEL MILAN:

Bacca: Alla fine è sempre lui l’uomo più decisivo di questo Milan. Il solito sospetto, il rapace d’area che però sa essere infallibile anche dal dischetto, grazie alla sua sontuosa tecnica e alla lucidità da cecchino. Per la prossima stagione, se si vorranno fare le cose per bene, sarà necessario ripartire da lui.

Luiz Adriano: Grande dinamismo in zona offensiva, i suoi continui movimenti creano spazio per gli inserimenti di Bacca. La sua grande diligenza tattica lo porta ad effettuare ripiegamenti puntuali ed efficaci: solo per questa sua applicazione senza palla è meno presente in zona gol.

Romagnoli: Ancora una volta dà prova della sua innata personalità, che emerge soprattutto nella gestione della palla in fase d’impostazione: la pressione è tanta, lui si prende le sue responsabilità e riesce a disimpegnarsi egregiamente.

I PEGGIORI DEL MILAN:

Nessun giocatore del Milan sotto la sufficienza.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it