Le pagelle di Inter – Bologna. Candreva e Gnoukouri super, Verdi è ispiratissimo

di Redazione

» Sport » Le pagelle di Inter – Bologna. Candreva e Gnoukouri super, Verdi è ispiratissimo

Le pagelle di Inter – Bologna. Candreva e Gnoukouri super, Verdi è ispiratissimo

| domenica 25 Settembre 2016 - 17:03
Le pagelle di Inter – Bologna. Candreva e Gnoukouri super, Verdi è ispiratissimo

Ecco le pagelle di Inter – Bologna, incontro valido per la sesta giornata di Serie A. (clicca qui per la cronaca)

INTER (4-2-3-1): Handanovic 5; Santon 5,5, Miranda 6,5, Ranocchia 6, Miangue 6; Medel 6, Kondogbia 4 (dal 28′ p.t. Gnoukouri 6,5); Candreva 7 (dal 28′ s.t. Gabigol 6), Banega 5,5 (dal 20′ s.t. Eder 5), Perisic 7; Icardi 6. 

I MIGLIORI DELL’INTER

Candreva: il migliore in campo nell’Inter e della partita. Spinge come un forsennato a destra, crossa infinti palloni e serve l’assist per il gol di Perisic. Gli manca solo il gol

Gnoukouri: entrato al posto del pessimo Kondogbia, cambia il volto all’Inter. Tantissimi i palloni giocati, serve bene i compagni e con grande personalità tiene in mano il centrocampo interista

I PEGGIORI DELL’INTER

Kondogbia: il francese è il peggiore dell’Inter di questo pomeriggio. Sbaglia tantissimi passaggi, non riesce a rompere il gioco come dovrebbe e De Boer decide di sostituirlo a metà primo tempo. Bocciato in toto

Eder: entra per dare una scossa alla squadra, ma non si fa mai vedere in zona offensiva. Spesso va a pestare i piedi ad uno tra Gabigol e Perisic

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 6,5; Krafth 5,5 (dal 34′ s.t. Masina 6), Gastaldello 6 (dal 18′ s.t. Oikonomou 6), Maietta 6,5, Torosidis 5,5; Dzemaili 6, Nagy 5 (dal 8′ s.t. Pulgar 6), Haider 5,5; Verdi 6,5, Destro 5,5, Krijci 5,5

I MIGLIORI DEL BOLOGNA

Verdi: l’attaccante di Donadoni prova sempre a spingere sulla destra, dove trova un avversario ostico come Miangue. Serve l’assist per il vantaggio del Bologna, si dimostra ancora un ottimo giocatore

Da Costa: fa un paio di parate che tengono il risultato in parità. Decisivo soprattutto su Candreva, due volte, e Icardi

Manetta: di testa le prende tutte lui. Prende sempre il tempo a Icardi, anticipandolo sempre

I PEGGIORI DEL BOLOGNA

Nagy: netto passo indietro per l’ungherese, che non riesce mai né ad impostare né a fare filtro a centrocampo

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820