Le pagelle di Udinese – Torino. Zapata e Thereau strepitoso, Ljajic ancora decisivo

di Alberto Prestileo

» Sport » Le pagelle di Udinese – Torino. Zapata e Thereau strepitoso, Ljajic ancora decisivo

Le pagelle di Udinese – Torino. Zapata e Thereau strepitoso, Ljajic ancora decisivo

| lunedì 31 Ottobre 2016 - 20:49
Le pagelle di Udinese – Torino. Zapata e Thereau strepitoso, Ljajic ancora decisivo

Ecco le pagelle di Udinese – Torino, partita valevole per l’11a giornata di Serie A (clicca qui per la cronaca).

Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Waguè 6, Danilo 5,5, Felipe 6; Widmer 6,5, Fofana 6,5, Kums 6(dal 1′ s.t. Hallfredsson 6,5), Jankto 5,5 (dal 29′ s.t. Badu 6), De Paul 5 (dal 1′ s.t. Perica 4,5); Thereau 7, Zapata 7

I MIGLIORI DELL’UDINESE

Thereau: il francese è il migliore dei suoi, e non soltanto per il gol. Svaria per tutto il campo, crea gioco e non dà punti di riferimento. La cura Del Neri sta funzionando e come.

Zapata: il colombiano è bravo sfruttare gli spazi creategli dal compagno Thereau. Si muove su tutto il fronte d’attacco con grande energia, combatte con i difensori del Torino e, alla fine, trova anche il gol.

I PEGGIORI DELL’UDINESE

De Paul: il fantasista bianconero gioca fuori ruolo e si vede. Non trova mai la sua posizione, ed il cambio tra prima e secondo tempo è giustissimo.

Perica: entra per smuovere l’attacco friulano ma fa poco e niente. Non si vede mai, sbaglia tutti i palloni che gli arrivano e rimane avulso alla manovra

Torino (4-3-3): Hart 6; De Silvestri 5,5 (dal 36′ s.t. Zappacosta 6) , Rossettini 5,5, Moretti 6, Barreca 5,5; Benassi 6,5, Valdifiori 6 (dal 2′ s.t. Lukic 5), Baselli 5; Boye 5 (dal 20′ s.t. Maxi Lopez 4,5), Belotti 6, Ljajic 6,5

I MIGLIORI DEL TORINO

Benassi: il più attivo degli uomini di Mihajlovic. Segna un bel gol e in un altro paio di occasione mette in difficoltà la difesa avversaria.

Ljajic: avulso per tutto il primo tempo, il serbo si accende nella ripresa e mette a segno un bellissimo gol di sinistro che vale il pari.

I PEGGIORI DEL TORINO

Maxi Lopez: entra per dare energia e sostegno a Belotti, ma l’ex attaccante di Sampdoria e Catania è assolutamente fuori forma. I problemi di peso ci sono ancora e sono sotto gli occhi di tutti

Boyè: l’attaccante argentino gioca spesso da solo, provando quasi sempre la giocata personale. Non è probabilmente il suo ruolo, ma avrebbe potuto fare molto meglio.

 

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820