Le pagelle di Juventus – Bologna: il “Pipita” Higuain non si smentisce mai, Sturaro grintoso. Male Oikonomou e Torosidis

di Andrea Zito

» Sport » Le pagelle di Juventus – Bologna: il “Pipita” Higuain non si smentisce mai, Sturaro grintoso. Male Oikonomou e Torosidis

Le pagelle di Juventus – Bologna: il “Pipita” Higuain non si smentisce mai, Sturaro grintoso. Male Oikonomou e Torosidis

| domenica 08 Gennaio 2017 - 22:37
Le pagelle di Juventus – Bologna: il “Pipita” Higuain non si smentisce mai, Sturaro grintoso. Male Oikonomou e Torosidis

Una prova di grande solidità difensiva e organizzativa e record in cassaforte per la Juventus, con tutti i propri giocatori con voti sopra la sufficienza e standing ovation più che meritata per Higuain, autore di una doppietta.

Le pagelle del Bologna, invece, faticano ad essere soddisfacenti: Di Francesco, Destro e Dzemaili ci provano ma sono isolati; in grande difficoltà la difesa rossoblu, con Viviani che non riesce a garantire alcun filtro.

 

JUVENTUS: Neto 6; Lichtsteiner 6.5, Barzagli 6, Chiellini 6, Asamoah 6.5; Khedira 6.5 (36′ s.t. Rincon sv), Marchisio 6, Sturaro 6.5; Pjanic 6.5 (25′ s.t. Cuadrado 6); Higuain 8 (27′ s.t. Mandzukic 6), Dybala 7. All: Allegri.

I MIGLIORI DELLA JUVENTUS

Higuain: Il “Pipita” non si smentisce neanche stavolta. Perso totalmente dalla difesa rossoblu, al primo pallone toccato segna con una bella girata al volo di destro. La partita grazie a lui è subito in discesa e l’occasione per segnare la doppietta arriva nella ripresa: lui non la manca e la standing ovation è più che meritata.

Sturaro: Partita di grande sostanza e intensità ricca di inserimenti in fase d’attacco (uno dei quali propizia il rigore trasformato da Dybala) e tanta aggressività in fase difensiva nell’inseguire i portatori di palla. Fino a poco tempo fa’ poteva sembrare un oggetto misterioso, ora è sempre più una certezza.

Dybala: Il rigore sbagliato in Supercoppa è (per ora) messo da parte. Tanti i movimenti senza palla ad allargare il campo e favorire gli inserimenti nello spazio, cercando spesso il cross dall’esterno (anche se con diverse sbavature e appoggi non sempre perfetti). Poi al momento del rigore si fa’ trovare pronto.

I PEGGIORI DELLA JUVENTUS

Nessun giocatore sotto la sufficienza

——–

BOLOGNA: Mirante 5; Torosidis 5, Maietta 5.5, Oikonomou 4.5, Masina 6; Donsah 6, Viviani 5, Dzemaili 5.5 (26′ s.t. Pulgar 5.5); Di Francesco 6.5 (43′ s.t. Mounier), Destro 5.5, Krejici 5.5 (26′ s.t. Rizzo 5.5). All: Donadoni.

I MIGLIORI DEL BOLOGNA

Di Francesco: Nel primo tempo è il più attivo e vivace dei suoi, corre e rincorre per quasi 90 minuti, ingaggiando anche un duello con Lichsteiner (anche con qualche colpo proibito) e arrivando anche alla conclusione. Ma la partita si complica sempre più e nella ripresa lentamente si spegne.

I PEGGIORI DEL BOLOGNA

Viviani: Ha il compito di schermare e rallentare l’avanzata della manovra bianconera, che invece putualmente aggira i giovane mediano e riesce ad impostare dal centro con grande semplicità. Assente poi in fase offensiva.

Oikonomou: Tanti gli svarioni difensivi a suo carico, che puntualmente la Juventus sfrutta: nella serie di movimento è lui a perdere Higuain sul filo del fuorigioco; è lui a contrastare in area Sturaro e concedere il rigore del raddoppio alla Juventus. Non una gran serata.

Torosidis: La manovra bianconera trova ampi sviluppi sulle fasce e lui non riesce a porre rimedio: all’occorrenza, i terzini e le mezzali hanno sempre spazio per crossare e quando poi prova ad alzarsi viene preso di sorpresa in contropiede. In fase offensiva, poi, il suo apporto è pressoché nullo.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820