Bando a tablet e pc in volo, l’Italia non si accoda | Lo ha deciso il Cisa presieduto dall’Enac

di Redazione

» Cronaca » Bando a tablet e pc in volo, l’Italia non si accoda | Lo ha deciso il Cisa presieduto dall’Enac

Bando a tablet e pc in volo, l’Italia non si accoda | Lo ha deciso il Cisa presieduto dall’Enac

| giovedì 23 Marzo 2017 - 18:44
Bando a tablet e pc in volo, l’Italia non si accoda | Lo ha deciso il Cisa presieduto dall’Enac

Il bando per tablet e pc sugli aerei non verrà adottato anche dall’Italia. Lo ha stabilito il Comitato interministeriale per la sicurezza dei trasporti aerei e degli aeroporti (Cisa), presieduto dall’Enac.

Il Cisa si era riunito per esaminare la mosse di Usa e Gran Bretagna sull’obbligo di imbarcare in stiva computer e tablet sui voli da alcuni Paesi arabi.

L’Enac spiega che il Cisa continuerà però attraverso gli Enti che lo compongono a monitorare la situazione e a riconsiderare le disposizioni in vigore qualora emergessero nuove informazioni.

Alla riunione, convocata in forma ristretta e urgente, erano presenti, tra gli altri, delegati della presidenza del Consiglio dei ministri, dei ministeri degli Esteri, dell’Interno, delle Infrastrutture e dei Trasporti, della Difesa, oltre che dal Comando generale della guardia di finanza, dell’Enav e di Assaeroporti.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820