L’ex direttore del Tg4, Emilio Fede, è stato giudicato colpevole per la vicenda di alcuni falsi fotomontaggi hot e gli sono stati inflitti 2 anni e 3 mesi di reclusione. Nel 2012 Fede avrebbe fatto confezionare i fotomontaggi per ricattare i vertici di Mediaset quando fu licenziato, per ottenere un accordo di uscita più vantaggioso.

Il giudice Alberto Carboni della sesta sezione penale ha confermato un’imputazione di tentata estorsione, ha riqualificato in tentata estorsione un’ipotesi di estorsione e ha riqualificato un’accusa di violenza privata in minacce. Nel processo erano parti offese Rti-Mediaset e Confalonieri con il legale Lucio Lucia.

Qualche giorno fa il giornalista è stato condannato per il caso del prestito di Silvio Berlusconi a Mora per salvare la sua Lm Management: il giornalista avrebbe trattenuto per sè circa 1,1 milioni di euro.