Aggiornato alle: 14:03

NBA, Raptors e Jazz al secondo turno. Cavs-Pacers a gara-7

di Francesco Nardi

» Altri Sport » NBA, Raptors e Jazz al secondo turno. Cavs-Pacers a gara-7

NBA, Raptors e Jazz al secondo turno. Cavs-Pacers a gara-7

| sabato 28 Aprile 2018 - 10:49
NBA, Raptors e Jazz al secondo turno. Cavs-Pacers a gara-7

Ancora una volta, è Donovan Mitchell il protagonista nella corsa ai playoff degli Utah Jazz, trascinati dal loro rookie dominante anche nella gara-6 contro OKC. Accedono al secondo turno anche i Toronto Raptors, per la prima volta nella serie corsari a Washington, mentre gli Indiana Pacers forzano una meritata gara-7 contro i Cleveland Cavaliers, e si giocheranno sul parquet di LeBron James e compagni un posto in semifinale di Conference. 

Washington Wizards-Toronto Raptors 92 – 102 (2 – 4)

I Wizards rimpiangeranno a lungo questa gara-6, che apre una fase di riflessione per il front office. Washington è stata in vantaggio per larghi tratti del match, nonostante l’assenza di Otto Porter per infortunio, ma si è sciolta sul più bello, cedendo nel quarto quarto alla rimonta di Toronto, spinta verso il secondo turno di playoff da Kyle Lowry e dalla second unit, decisiva per ribaltare l’inerzia della partita. Adesso, nella capitale federale, sono tanti gli interrogativi sul futuro della franchigia, con John Wall che potrebbe chiedere una trade qualora la dirigenza non affiancasse a lui e Beal un lungo di livello (sempre di moda il nome di Cousins). 

Indiana Pacers-Cleveland Cavaliers 121 – 87 (3 – 3)

I Pacers hanno dimostrato per tutta la serie di essere alla pari, se non superiori, ai Cavaliers, e non avrebbero meritato una sconfitta in gara-6. Invece, domenica alle 19 italiane, avranno la possibilità di giocarsi l’approdo alla semifinale di Conference, grazie alla prestazione straordinaria sfoderata nella notte dalla loro stella Victor Oladipo, autore di una tripla doppia di altissimo livello. Niente da fare, dunque, per i Cavs, che hanno avuto pochissimo dal supporting cast di LeBron James, in particolare soli 22 punti dal terzetto Love-Korver-Smith, che dovrà imprimere una svolta in gara-7 per evitare una cocente eliminazione al primo turno che vorrebbe dire addio anticipato a King James. 

Utah Jazz-Oklahoma City Thunder 96 – 91 (4 – 2)

Nonostante un infortunio muscolare per Ricky Rubio nel primo quarto di gara, gli Utah Jazz riescono a chiudere i conti in casa contro i Thunder, evitando una gara-7 sul parquet di OKC che sarebbe stata molto complicata. Come al solito protagonista Donovan Mitchell, autore di 38 punti da veterano e decisivo nei momenti chiave, mentre dall’altro lato Russell Westbrook è rimasto solo sull’isola, senza alcun contributo da parte dei compagni, soprattutto Paul George, limitato a un terribile 2/18 al tiro. Si chiude così, in maniera del tutto insoddisfacente, l’esperimento dei Big Three Westbrook, George e Anthony, che vedrà già in estate PG lasciare Oklahoma City per trasferirsi altrove, probabilmente ai Lakers. 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it