Aggiornato alle: 20:30

Infortunio Salah, il predicatore islamico: “Punizione per aver interrotto il Ramadan”

di Redazione

» Sport » Infortunio Salah, il predicatore islamico: “Punizione per aver interrotto il Ramadan”

Infortunio Salah, il predicatore islamico: “Punizione per aver interrotto il Ramadan”

| giovedì 31 Maggio 2018 - 08:20
Infortunio Salah, il predicatore islamico: “Punizione per aver interrotto il Ramadan”

La finale da sogno per il Liverpool e Mohamed Salah si è rivelata un incubo, con l’infortunio dell’egiziano che, alla mezz’ora, ha totalmente ribaltato l’inerzia della partita, dando fiducia al Real Madrid e portando i Reds alla sconfitta, con il drammatico contributo del portiere Karius in occasione del primo e del terzo gol degli uomini di Zidane, che si sono presi la terza Champions League consecutiva. 

Dal Kuwait, arriva una singolare teoria sull’infortunio alla spalla di Salah, che comunque, stando alle ultime, non dovrebbe impedire all’ex romanista di partecipare con il suo Egitto al Mondiale di Russia 2018. Il predicatore radicale Mubarak al-Bathali, infatti, ha evidenziato nel mancato rispetto del Ramadan la causa del problema accusato da Salah: “Si tratta della giusta punizione per aver interrotto il Ramadan, solamente per giocare la partita, e non per il viaggio dall’Inghilterra all’Ucraina, che non è una scusa legittima per un simile peccato”. 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it