Aggiornato alle: 16:10

Palermo, inaugurate le mostre di Francesca Leone e Bianco-Valente

di Redazione

» Palermo » Palermo, inaugurate le mostre di Francesca Leone e Bianco-Valente

Palermo, inaugurate le mostre di Francesca Leone e Bianco-Valente

| lunedì 25 Giugno 2018 - 17:53
Palermo, inaugurate le mostre di Francesca Leone e Bianco-Valente

Torna a Palermo dopo 10 anni l’artista romana Francesca Leone. Torna nel capoluogo siciliano che l’ha accolta nel 2008 con la sua prima esposizione personale e lo ritrova oggi con alle spalle un ciclo di grandi mostre nei più importanti musei d’arte contemporanea in Russia, Cile, Argentina e dopo due importanti installazioni museali realizzate per La Triennale di Milano e per il Museo Macro di Roma.

La mostra inaugurata al Real Albergo dei Poveri di Palermo dall’emblematico titolo “Monaci”, è promossa dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, è organizzata da Civita. Un percorso di 26 opere inedite curato dal critico d’arte Danilo Eccher anticipazione della grande personale che Francesca Leone porterà in autunno a Madrid.

In contemporanea Villa Zito ospita il progetto espositivo di Bianco-Valente Terra di me, promosso e sostenuto dalla Fondazione Sicilia in occasione di Manifesta 2018, ideato e organizzato da Sicily Art and Culture e da Civita Sicilia con la collaborazione del CRESM e inserito nel programma di Palermo Capitale italiana della cultura 2018. L’esposizione, visitabile fino al 30 settembre, pone al centro il punto d’osservazione degli artisti sul confine sottile tra sé e l’altro. Su quanto sia possibile condividere il vissuto altrui.

La mostra di Bianco-Valente

La mostra di Bianco-Valente si pone come una ricerca sociologica, un esperimento linguistico ampio, in cui forma e rappresentazione diventano elementi subordinati alla consapevolezza di un codice condiviso. Per questo progetto è stato innescato un confronto con alcune delle mappe del patrimonio cartografico esposto a Villa Zito, risalenti al periodo fra il XV e il XVIII secolo che ha generato una serie di riflessioni sulle tematiche legate al viaggio e alle migrazioni e a come sia cambiata l’idea di Mediterraneo.

Da formidabile strumento di diffusione culturale ed economica in epoca classica, il Mediterraneo viene oggi da molti considerato una sorta di barriera, che si vorrebbe invalicabile, perdendo così di vista la vera natura di questo mare che è stato l’elemento da cui si è generata e diffusa la cultura occidentale per come la conosciamo oggi. Parte fondante del progetto espositivo sono stati una serie di incontri avvenuti a Palermo durante i primi mesi dell’anno che hanno messo in scena un intenso scambio tra gli artisti e un gruppo di migranti, con cui è stato attivato uno sguardo reciproco sul tema dell’immaginario e della narrazione, volto a esplorare punti di contatto e ad intrecciare le esperienze individuali.

Il ricavato della vendita delle opere in mostra andrà a finanziare le attività del CRESM, Associazione di Palermo che si occupa di accoglienza e integrazione supportando progetti di autonomia delle ragazze e dei ragazzi che hanno partecipato al workshop con BIANCO-VALENTE.

GUARDA ALCUNE IMMAGINI IN ANTEPRIMA: 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”3138″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”120″ thumbnail_height=”90″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Show slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

 

 

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it