Francesco Amato, ndrangheta, poste, reggio emilia, ostaggi, condannato, processo aemilia, mafia

Il Tribunale di Roma ha emesso 10 ordinanze di custodia cautelare, di cui 6 in carcere, al termine di un’attività investigativa contro usura e spaccio nella Capitale. I poliziotti del commissariato di Fidene Serpentare, diretto da Giuseppe Rubino, in collaborazione con la polizia locale, hanno eseguito le ordinanze dalle prime ore del mattino.

 L’attività investigativa è stata avviata 2017. Il sistema di usura scoperto prevedeva un ruolo specifico per ognuna delle persone coinvolte: c’era chi si occupava dell’erogazione di somme di denaro, chi procacciava clienti e chi era addetto alla riscossione. Vittime di questa maxi organizzazione erano i titolari di esercizi commerciali.