Aggiornato alle: 18:32

Tav, Chiamparino chiede un referendum a Salvini: per Conte non è previsto

di Redazione

» Cronaca » Tav, Chiamparino chiede un referendum a Salvini: per Conte non è previsto

Tav, Chiamparino chiede un referendum a Salvini: per Conte non è previsto

| martedì 12 Marzo 2019 - 12:59
Tav, Chiamparino chiede un referendum a Salvini: per Conte non è previsto

Il Governatore del Piemonte, Sergio Chiamparino, ha mandato una lettera al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in cui chiede una consultazione popolare sulla Tav il 26 maggio, contemporaneamente alle elezioni europee e regionali.

“Ritengo che un tema così delicato pretenda di essere affrontato con uno strumento di voto certo e trasparente”, scrive Chiamparino nella lettera inviata a Salvini in merito alla Torino-Lione. Secondo Chiamparino bisogna sospendere “la protrazione delle attività di realizzazione dell’opera e quindi degli effetti negativi sul territorio, per la mancata attivazione dei cantieri”.

“L’eventuale svolgimento della consultazione popolare nello stesso giorno delle imminenti consultazioni elettorali europee, regionali e amministrative -aggiunge Chiamparino ancora nella missiva – permetterebbe di ottenere la necessaria garanzia di regolarità e, nel contempo, di conseguire un significativo risparmio economico”.

In tutta risposta interviene il premier Giuseppe Conte: “Chiamparino non mi ha mai chiamato e il referendum sul Tav non è previsto. Non ci sono gli strumenti giuridici, se qualcuno li dovesse introdurre ben venga ma non è all’ordine del giorno”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it