Aggiornato alle: 23:10

Greta Thunberg incontra Papa Francesco in Vaticano

di Redazione

» Città del Vaticano » Greta Thunberg incontra Papa Francesco in Vaticano

Greta Thunberg incontra Papa Francesco in Vaticano

| mercoledì 17 Aprile 2019 - 13:39
Greta Thunberg incontra Papa Francesco in Vaticano

Greta Thunberg, la giovane ambientalista svedese di 16 anni, ha incontrato Papa Franceco in Vaticano. La piccola attivista, diventata il simbolo della protesta contro i mutamenti climatici, è arrivata a Roma accompagnata dalla madre Malena Ernman. Al termine dell’udienza generale in piazza San Pietro alla presenza di circa dodicimila fedeli, nel momento del Baciamano la stretta di mano con Bergoglio.

Greta Thunberg incontra Papa Francesco in Vaticano

Greta è scesa alla Stazione Tiburtina con il suo cartellone “Skolstrejk for Klimatet”, zaino in spalla e le treccine legate. Subito si è recata in piazza San Pietro dove, al termine dell’Udienza generale, si è incontrata con papa Francesco. Al Pontefice, aveva fatto sapere ieri in occasione della sua visita al Parlamento europeo, “forse dirò qualcosa sul clima”.

La giovane attivista svedese indossava pantaloni neri, scarpe da ginnastica blu-viola e maglia grigia. Al suo fianco un giovane che reggeva un ombrello per il sole. Greta da dietro la transenna ha mostrato al Papa, molto sorridente, un cartello bianco con la scritta “Join the climate strike” (Unitevi allo sciopero per il clima).

Sul ruolo che possono avere i giovani a difesa dell’ambiente, Greta ha detto: “Ci sono molte cose che i giovani possono fare per migliorare la situazione: soprattutto fare pressione sulle persone al potere e sugli adulti, perché sono coloro che possono avere più influenza. Ma ci sono anche cose che si possono fare a livello individuale per cambiare le proprie abitudini, cercando di vivere nel modo più neutro possibile dal punto di vista delle emissioni di carbonio”.

“La cosa più importante che possono fare è cercare di capire la portata della situazione, che cosa sta succedendo e il motivo per cui devono lottare per fermare ciò che sta avvenendo – ha aggiunto la 16enne – Non mi dispiace fare quello che faccio. Sul piano personale sono contenta di fare qualcosa che è importante, per cui mi sento necessaria”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it