Aggiornato alle: 15:05

Dimagrire con l’insalata, ecco gli errori da non commettere

di Rosanna Pasta

» Salute » Dimagrire con l’insalata, ecco gli errori da non commettere

Dimagrire con l’insalata, ecco gli errori da non commettere

| venerdì 21 Giugno 2019 - 19:22
Dimagrire con l’insalata, ecco gli errori da non commettere

Dimagrire con l’insalata si può. Spesso, però, si aggiungono un po’ troppi ingredienti. Ecco allora una piccola guida per non commettere errori.

Dimagrire con l’insalata, ecco gli errori da non commettere

Nell’immaginario collettivo l’insalata è considerata un pasto leggero e salutare. Un perfetto alleato per la linea, da inserire in ogni dieta di chi vuole perdere peso. In realtà, senza qualche piccolo accorgimento, l’insalata può trasformarsi in un piatto molto ricco di calorie. In questo caso, ci illuderemmo di mangiare in modo sano, quando invece stiamo ingerendo una vera e propria “bomba”.

Per prepararsi al meglio alla prova costume, basta seguire queste semplici regole d’oro e preparare l’insalata perfetta.

Cosa mettere nell’insalata

Un’insalata davvero dietetica è composta solamente da verdure. Per essere leggera e ipocalorica, dobbiamo utilizzare i vegetali che preferiamo, ma soltanto quelli.

Il piatto perfetto può contenere lattuga, rucola, songino, cicoria o indivia. Possiamo poi aggiungere pomodori, peperoni crudi o cotti, carote, cetrioli o verdure cotte come spinaci, biete, fagiolini. Dobbiamo però considerare che tutto quello che mettiamo nella nostra insalata ha un peso e regolarci di conseguenza.

Per condire l’insalata meglio non eccedere con il sale, che favorisce la ritenzione idrica. Inoltre è bene anche stare attenti alla quantità di olio che utilizziamo. La dieta ne concede un cucchiaino. Meglio non versarlo direttamente dalla bottiglia, ricordate che il classico “filo d’olio” è già più di quanto sia concesso in una dieta.

Per il resto possiamo utilizzare del succo di limone, aceto di vino o di mele.

Proteine per un pasto completo

L’insalata, spesso, più che un contorno, diventa un vero e proprio pasto. In questo caso possiamo aggiungere delle proteine, ma per mantenere il piatto dietetico, bisogna seguire qualche piccola regola.

Per far diventare l’insalata un pasto unico, possiamo aggiungere un uovo sodo, oppure del tonno al naturale, oppure ancora della carne bianca tagliata a dadini o a straccetti, purché sia stata cotta alla griglia o al vapore. In alternativa, una piccola quantità di ricotta fresca o qualche pezzetto di salmone cotto al vapore o due o tre cucchiai di riso integrale o di cereali sempre integrali.

Ricordiamo però che la nostra scelta deve orientarsi su un solo alimento proteico alla volta, alternandoli ogni giorno. In caso contrario, addio dieta.

I cibi che ingannano

Spesso per rendere le nostre insalate più saporite, tendiamo ad aggiungere degli ingredienti che consideriamo leggeri. In realtà, il più delle volte, commettiamo degli errori fatali per la nostra linea.

Per prima cosa, in una insalata dietetica, sono da evitare i formaggi. Sono freschi e invitanti, soprattutto nelle giornate estive, a partire dalla classica mozzarella. In realtà aumentano le calorie del nostro piatto. Tra le varietà di formaggio più dannose per la linea ci sono il parmigiano, la fontina, il brie e la scamorza.

Anche il mais è un ingrediente spesso aggiunto all’insalata. Quello che bisogna ricordare, però, è che si tratta di un cereale e pertanto appartiene alla famiglia dei carboidrati. Inoltre il mais ha un alto indice glicemico: altro nemico della dieta.

Da bandire anche l’aceto balsamico. Ha un ottimo sapore, è vero, però è molto ricco di zucchero e quindi di calorie. Da consumare con moderazione anche le patate, ricche di farinacei, e l’avocado, anch’esso piuttosto calorico.

Ingredienti tabù per l’insalata

Se credevate che fosse finita la lista degli ingredienti da evitare in un’insalata dietetica, prendete di nuovo in mano carta e penna. Ci sono, infatti, degli alimenti che devono diventare dei tabù.

Per prima cosa, sono da evitare le salse, a partire dalla maionese, per passare poi alle creme speziate e ai vari oli aromatizzati. Che dire allora dell’insalata russa, se dobbiamo evitare le creme? Beh, in realtà è proprio da evitare l’insalata russa in sé. Contiene, infatti tutto quello che si deve maggiormente evitare quando si vuole perdere peso.

Eliminare dall’insalata anche le verdurine sott’olio, come carciofini, pomodorini, funghetti e le chips di vario genere. Bandire poi anche i wurstel, i salumi e gli insaccati, veri e propri concentrati di sale e di grassi.

Tutto questo può far sembrare la dieta ancora più terribile di quanto sia. In realtà è solo una questione di abitudine e di informazione. Adesso che sapete quali cibi evitare, realizzerete delle insalate perfette per perdere peso.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it