Aggiornato alle: 22:32

Addio a Peter Fonda, icona di “Easy Rider”

di Rosanna Pasta

» Cronaca » Addio a Peter Fonda, icona di “Easy Rider”

Addio a Peter Fonda, icona di “Easy Rider”

| sabato 17 Agosto 2019 - 07:54
Addio a Peter Fonda, icona di “Easy Rider”

Lutto nel mondo del cinema: addio a Peter Fonda, icona di “Easy Rider”, il film che ha segnato una generazione. L’attore è morto nella sua abitazione di Los Angeles all’età di 79 anni. Due volte nominato all’Oscar, Peter Fonda era il figlio di Henry Fonda e fratello di Jane Fonda.

Addio a Peter Fonda, icona di “Eary Rider”

“E’ con profondo dolore che comunichiamo la notizia che Peter Fonda è scomparso“, ha dichiarato un portavoce della famiglia alla rivista People, rendendo noto che l’attore aveva un tumore ai polmoni.

“In uno dei più tristi momenti della nostra vita, non siamo in grado di trovare le parole appropriate per esprimere il nostro dolore – ha fatto sapere ancora la famiglia dell’attore – e mentre piangiamo la perdita di questo uomo dolce e gentile noi anche chiediamo a tutti di celebrare il suo spirito indomabile e l’amore per la vita”.

Nato a New York, Fonda ha esordito nel mondo dello spettacolo nel 1961 con il debutto a Broadway. Due anni dopo invece arrivò l’esordio a Hollywood in “Tammy and the Doctor” prima e nella saga sulla Seconda Guerra Mondiale “The Victors” poi. Come Wyatt in “Easy Rider” diventò simbolo di un’intera generazione. Successivamente guadagnò diversi riconoscimenti, fra i quali due Golden Globe, due nomination all’Oscar e una agli Emmy.

Figlio del leggendario attore Henry Fonda, e fratello di Jane, Fonda diventò famoso nel 1969 con Easy Rider, film da lui scritto, prodotto e recitato insieme a Jack Nicholson e Dennis Hopper. Per il film ottenne una nomination all’Oscar come migliore sceneggiatura originale. Fece altri film come regista, tra i quali “The Hire hand” (1971) e nel 1998 fu nominato all’Oscar come miglior attore con il film “Ulee’s Gold”.

Sposato tre volte, Fonda era uno scettico di Donald Trump e nel 2018, in una delle sue ultime apparizioni pubbliche, stava celebrando il fatto che Paul Manafort stava per andare in prigione.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it