Aggiornato alle: 12:32

Rischio obesità infantile, i 3 cibi da non far mangiare al tuo bambino

di Rosanna Pasta

» Salute » Rischio obesità infantile, i 3 cibi da non far mangiare al tuo bambino

Rischio obesità infantile, i 3 cibi da non far mangiare al tuo bambino

| mercoledì 09 Ottobre 2019 - 14:18
Rischio obesità infantile, i 3 cibi da non far mangiare al tuo bambino

Scegliere cosa far mangiare al tuo bambino è una grossa responsabilità. Il rischio, infatti, è quello di incorrere nel sovrappeso o nell‘obesità infantile a causa di una alimentazione scorretta.

Rischio che in Italia è confermato da una recente ricerca, secondo la quale un bambino su tre nella fascia 6-9 anni  è sovrappeso o obeso, il tasso maggiore di tutta l’Europa. Ecco quindi un piccolo vademecum con 3 cibi da non far mangiare al tuo bambino.

Rischio obesità infantile, i 3 cibi da non far mangiare al tuo bambino

Prendersi cura dei propri figli vuol dire anche prestare la massima attenzione a ciò che mangiano e aiutarli a seguire una dieta sana e ben equilibrata. I rischi, oltre al sovrappeso e all’obesità riguardano anche ansia e depressione nei bambini.

Ma vediamo adesso insieme quali sono gli alimenti che i bambini dovrebbero assolutamente evitare per mantenere un’alimentazione sana ed equilibrata.

Bevande zuccherate e/o gassate, comprese le versioni dietetiche, che aumentano il rischio di depressione infantile.

Bevande contenenti caffeina e quelle energetiche: possono causare ansia nei bambini e aggravare i sintomi della depressione.

I rimedi

Spesso è difficile riuscire a dire di “no” ai propri figli, soprattutto se piccoli. Per evitare che i  bambini possano assumere cibi e bevande nocivi per la loro salute, cercate di trovare delle alternative più sane.

Per esempio, evitate i fast food. Il cibo spazzatura attrae perché ricco di gusto ma anche di tante sostanze che non fanno bene alla salute.

Meglio provare ad indirizzare i figli verso un’alimentazione sana e corretta sin da subito proponendo cibi freschi. Le cattive abitudini sono poi difficili da sradicare.

Inoltre, per contrastare il problema del sovrappeso e dell’obesità infantile sarà importante spingere i propri bambini a svolgere del regolare esercizio fisico. Fatelo anche voi insieme a loro, giovate con i vostri figli e incoraggiateli a scegliere l’attivista sportiva che più possa appassionarli.

In Italia un bambino su tre obeso: record europeo

Un bambino su tre nella fascia 6-9 anni in Italia è sovrappeso o obeso, il tasso maggiore di tutta l’Europa. Ad affermarlo è il secondo rapporto sulla malnutrizione infantile della Ong Helpcode, pubblicato in vista delle Giornate mondiali contro l’obesità del 10 ottobre e dell’alimentazione del 16 ottobre.

Secondo il documento sono circa 100mila i bambini obesi o sovrappeso nel nostro Paese, con una prevalenza dei maschi (21%) sulle femmine (14%).

A livello globale d’altra parte il numero di bambini di età inferiore ai cinque anni obesi o sovrappeso risulta in costante aumento e ha ormai superato quota 40 milioni, 10 milioni in più rispetto al 2000.

A registrare un’incidenza maggiore del fenomeno sono le famiglie del Centro e del Sud d’Italia, con livelli di istruzione e di reddito più bassi rispetto alla media nazionale.

La maglia nera va ai bambini campani (oltre il 40% sono sovrappeso e obesi), seguiti dai coetanei di Molise, Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia.

“Le ricerche più recenti ci dicono che è necessario intervenire nei primi tre anni di vita – osserva Mohamad Maghnie, responsabile dell’UOC Clinica Pediatrica dell’Ospedale Gaslini di Genova -. E per farlo dobbiamo conoscere abitudini alimentari e stili di vita dei pazienti a cominciare dalla gravidanza. Ma non basta. Dobbiamo investire nell’educazione alimentare delle famiglie e nella formazione mirata dei medici”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it