Aggiornato alle: 01:06

“Scale di Joker” invase dai turisti, i cittadini del Bronx si ribellano

di Rosanna Pasta

» Intrattenimento » Cinema » “Scale di Joker” invase dai turisti, i cittadini del Bronx si ribellano

“Scale di Joker” invase dai turisti, i cittadini del Bronx si ribellano

| mercoledì 30 Ottobre 2019 - 18:20
“Scale di Joker” invase dai turisti, i cittadini del Bronx si ribellano

Il successo del film “Joker” è stato enorme e anche i luoghi della storia sono diventati cult. Così le scale di una scena cruciale del film, nel Bronx, sono diventate meta turistica.

In molti, infatti, si sono recati su quei 167 scalini ribattezzati con il nome “Joker Stairs” per una foto o un video da condividere sui social. I cittadini del Bronx, però, non ci stanno e si ribellano. Inizialmente con semplici manifesti, poi addirittura con il lancio di uova sui malcapitati.

“Scale di Joker” invase dai turisti, i cittadini del Bronx si ribellano

Chi avrebbe mai detto che le scale di 1165 di Shakespeare Avenue, nel Bronx, sarebbero diventate così famose? Tutto merito, o colpa, di “Joker”, clown principe di Gotham City, interpretato dall’attore statunitense Joaquin Phoenix.

Dopo il successo della pellicola, centinaia di turisti e star dei social network hanno preso d’assalto la scalinata che fa da sfondo a una delle scene più apprezzate del film.

I cittadini del sobborgo newyorkese sembrano però non aver preso bene questa improvvisa popolarità, dando vita ad una campagna, promossa dagli hashtag #167not4joker e #Bronx4theBronx, per chiedere ai curiosi di non invadere il loro quartiere alla ricerca dello scatto perfetto.

Inizialmente gli avvisi sono arrivati tramite manifesti appesi ai muri. L’immagine di Joker che balla sulle scale, tratta dal film, è barrata da una grande croce rossa stampata sopra. La foto, già abbastanza intuitiva, è accompagnata da parole forti.

“È irrispettoso sfruttare la nostra comunità e i residenti come opportunità per uno scatto memorabile da condividere sui vostri social – si legge -. Questa è vita vera, non un film. Non stiamo mentendo e non stiamo scherzando”.

Fin qui sembra una protesta pacifica ma le cose sono andate ben oltre. Non tutti infatti sembrano condividere la scelta “educata” del messaggio per allontanare i curiosi.

In molti hanno preso di mira aspiranti fotografi e modelli dal lancio di uova dalla cima della scalinata.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it