Aggiornato alle: 20:19

Luca Parmitano da record: è l’europeo che ha trascorso più tempo nelle passeggiate spaziali

di Stanislao Lauricina

» Dallo Spazio » Luca Parmitano da record: è l’europeo che ha trascorso più tempo nelle passeggiate spaziali

Luca Parmitano da record: è l’europeo che ha trascorso più tempo nelle passeggiate spaziali

| martedì 28 Gennaio 2020 - 12:49
Luca Parmitano da record: è l’europeo che ha trascorso più tempo nelle passeggiate spaziali

Luca Parmitano, l’astronauta catanese al comando della Stazione spaziale internazionale, il primo italiano nella storia, ha infranto un nuovo record: è l’europeo che ha sommato più ore nelle “passeggiate” spaziali.

Luca Parmitano da record

Lo ha certificato l’Esa, l’Ente spaziale europeo, al termine della quarta e ultima missione fuori dalla ISS, la navicella che orbita intorno alla Terra e sulla quale Parmitano si trova dal 20 luglio del 2019. Sono 33 ore e nove minuti, in totale, che gli hanno consentito di battere il precedente detentore del record dell’astronauta svedese ESA Christer Fuglesang per 31 ore e 54 minuti.
Nell’ultima missione esterna, insieme all’astronauta della Nasa Drew Morgan, durata cinque ore e 55 minuti, è stata l’ultima di una serie in quattro parti, finalizzata a prolungare la durata del rivelatore di fisica delle particelle che non è stato progettato per essere mantenuto nello spazio.

Installato all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale nel 2011, lo strumento ha superato i suoi tre anni di missione per fornire ai ricercatori dati preziosi sui raggi cosmici che bombardano il nostro pianeta. Quando le pompe di raffreddamento per AMS-02 iniziarono a guastarsi, furono fatti dei piani per riparare lo strumento nello spazio e prolungarne la funzionalità.

Durante i primi tre viaggi nello spazio, Parmitano e Morgan avevano sostituito il vecchio sistema di raffreddamento con uno nuovo usando una tecnica di legatura dei tubi nota come swaging.

In questa passeggiata spaziale finale, la coppia ha iniziato a controllare i tubi che collegano il sistema di raffreddamento allo strumento più grande per eventuali perdite.

Una volta trovata una perdita nel tubo numero cinque, Parmitano ha rafforzato questa connessione e ha atteso circa un’ora prima di ricontrollare il tubo. A questo secondo controllo, era ancora presente una perdita, ma il problema è stato superato e il sistema è stato dichiarato privo di perdite.

Una volta risolte tutte le perdite, Parmitano e Morgan hanno installato un paraspruzzi tra la nuova pompa e la trave di supporto verticale prima di rimuovere un coperchio noto come cuffia da doccia per esporre il nuovo sistema di radiatori.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820