Aggiornato alle: 08:35

Palermo, l’omicidio di Pandolfo. Indagini sul suo controverso passato

di Redazione

» Cronaca » Palermo, l’omicidio di Pandolfo. Indagini sul suo controverso passato

Palermo, l’omicidio di Pandolfo. Indagini sul suo controverso passato

| sabato 04 Maggio 2013 - 09:13

pandolfo-massimo-carabinieri

PALERMO, 4 MAGGIO 2013 – Un passato controverso, quello del 47enne Massimo Pandolfo, scomparso dalla sua casa di via dell’Olimpo due giorni prima del ritrovamento del suo cadavere ad Acqua dei Corsari avvenuta il 26 aprile.

 

Gli investigatori, coordinati dal pm Geri Ferrara, scavano nel passato dell’uomo ma anche nella sua recente attività imprenditoriale e nella sua vita privata. Il suo nome è stato al centro di molte vicende giudiziarie dalle quali, poi, è uscito indenne. Due tentate truffe informatiche nel 2000 e nel 2003, nel 2002 un’ inchiesta sul riciclaggio di auto di lusso poi anche un accusa per lesioni personali caduta in prescrizione. 

 

Non solo questo passato, però. Si parla di amicizie con persone un tempo vicine a Cosa nostra ma anche di una vita sentimentale burrascosa. L’unico dato certo è la ferocia dell’omicida. Quaranta coltellate dimostrano un incontenibile rancore, come anche l’avere infierito sul cadavere a colpi di pietra. 

 

Ma questo secondo aspetto potrebbe avere due chiavi di lettura. Sfigurare il volto di un rivale da tempo odiato o tentare di ritardare il riconoscimento e così le indagini, come tra l’altro è effettivamente avvenuto? 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it