“Schumacher stava rispettando le regole” | Per gli inquirenti non ci sono state imprudenze

di Redazione

» Cronaca » “Schumacher stava rispettando le regole” | Per gli inquirenti non ci sono state imprudenze

“Schumacher stava rispettando le regole” | Per gli inquirenti non ci sono state imprudenze

| mercoledì 08 Gennaio 2014 - 12:16
“Schumacher stava rispettando le regole” | Per gli inquirenti non ci sono state imprudenze

Le immagini girate dalla GoPro montata sul casco di Michael Schumacher hanno dimostrato che il campione non ha commesso alcuna imprudenza prima dell’incidente sulle piste da sci di Meribel. Per la Procura di Albertville, dopo l’analisi delle immagini riprese dalla telecamera, “Michael Schumacher non stava procedendo a velocità eccessiva”.

Nel video girato durante la discesa non sono state registrate immagini dell’intervento di Schumacher in soccorso di una bambina, che secondo quanto riportato dai media tedeschi avrebbe preceduto di pochi istanti l’incidente. Il procuratore di Albertville, Patrick Quincy, ha confermato che “nel video non si vede niente” ed ha precisato che la durata del video non supera i due minuti. Gli inquirenti, intanto, smentiscono l’esistenza di un secondo video, così come ipotizzato dal settimanale Der Spiegel

Confermato quindi che il pilota tedesco non stava procedendo a grandi velocità, smentendo così le varie ipotesi che fino ad oggi erano molto discordanti. Michael Schumacher, spiegano gli inquirenti, “ha urtato contro una pietra a 8 metri dal bordo della pista da sci”. Continua il procuratore: “È difficile valutare la velocità alla quale sciava Michael Schumacher al momento dell’incidente”, precisando poi che per le indagini della polizia “non è un elemento particolarmente importante”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820