Aggiornato alle: 10:26

Frosinone – Palermo, le pagelle. Maresca e Gilardino, vecchia guardia al potere. Leali, che errore!

di Guido Monastra

» Sport » Frosinone – Palermo, le pagelle. Maresca e Gilardino, vecchia guardia al potere. Leali, che errore!

Frosinone – Palermo, le pagelle. Maresca e Gilardino, vecchia guardia al potere. Leali, che errore!

| domenica 24 Aprile 2016 - 14:23
Frosinone – Palermo, le pagelle. Maresca e Gilardino, vecchia guardia al potere. Leali, che errore!

Ecco le pagelle del match della 35esima giornata di Serie A tra Frosinone e Palermo (clicca qui per leggere la cronaca).

FROSINONE: Leali 4; Rosi 5,5, Russo 5,5  (dal 39′ s.t. Longo s.v.), Blanchard 5,5, Pavlovic 6,5 (dal 24′ s.t. Dionisi 6); Gucher 5,5 (dal 29′ s.t. Tonev s.v.), Gori 5,5, Kragl 6; Paganini 5,5, D. Ciofani 5, Soddimo 6. 

I MIGLIORI DEL FROSINONE

Pavlovic: Ha un bel piede sinistro e soprattutto in proiezione avanzata si fa notare per alcune buone cose.

Soddimo: E’ tra i più vivaci del Frosinone, uno dei pochi che può permettersi qualche spunto offensivo. Parte arretrato, poi Stellone lo avanza di posizione migliorandone il rendimento.

I PEGGIORI DEL FROSINONE

Leali: L’uscita su Gilardino è imperdonabile: sbaglia il tempo e spalanca la porta.

PALERMO: Sorrentino 7; Cionek 6, Gonzalez 6, Andelkovic 6; Rispoli 7, Hiljemark 6, Maresca 7, Morganella 6; Vazquez 6 (dal 32′ s.t. Jajalo s.v.); Gilardino 7 (dal 44′ s.t. Chochev s.v.), Quaison 6 (dal 16′ s.t. Trajkovski 7). 

I MIGLIORI DEL PALERMO

Maresca: Sarà anziano, sarà lento ma la verità è che on lui in campo la squadra gira in un altro modo. Amministra i tempi di gioco con maestria, i tanti allenatori che si sono alternati sulla panchina avrebbero dovuto puntare di più su di lui, anzichè su giocatori come Jajalo e Chochev che hanno fallito tutte le prove.

Gilardino: Come Maresca si trascina gli acciacchi dell’età ma ha il mestiere e lo dimostra alla prima occasione “potabile” con un bel colpo di testa, in anticipo su Leali, con la capacità tutta sua di farsi trovare libero al momento giusto nel posto giusto.

Sorrentino: Alcune parate sono difficili e decisive. Il solito baluardo.

Trajkovski: Come volevasi dimostrare: se entra dalla panchina sa fare la differenza, sfrutta la freschezza atletica e segna il gol della sicurezza con grande personalità.

Rispoli: Anche lui è un “ripescato” e ha voglia di farsi notare. Batte la fascia destra con continuità assicurando almeno la quantità. Poi ci mette anche il cross – assist per Gilardino

I PEGGIORI DEL PALERMO

Nessuna insufficienza nel Palermo

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it