Aggiornato alle: 07:31

Terrorismo, Alfano riferisce in Parlamento | “Bisogna comprimere il rischio nel Paese”

di Redazione

» Politica » Terrorismo, Alfano riferisce in Parlamento | “Bisogna comprimere il rischio nel Paese”

Terrorismo, Alfano riferisce in Parlamento | “Bisogna comprimere il rischio nel Paese”

| giovedì 28 Luglio 2016 - 17:08
Terrorismo, Alfano riferisce in Parlamento | “Bisogna comprimere il rischio nel Paese”

Il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha riferito oggi al Senato del Repubblica sullo stato della sicurezza nel paese e delle misure contro il terrorismo.

In aula di Palazzo Madama per larga parte vuota (solo 21 senatori presenti), Alfano ha esposto le cifre finora raggiunte nell’attività di prevenzione: “Da gennaio 2015 ad oggi sono 102, tra cui 8 imam (due negli ultimi due giorni), i soggetti evidenziati per radicalizzazione o sostegno ideologico alla jihad ed espulsi”.

Secondo i numeri forniti, sono stati 160.593 i controlli su persone sospette, 549 gli arresti, mentre sono gli 884 indagati a piede libero e 2.859 le perquisizioni su soggetti ritenuti contigui all’estremismo religioso.

Alfano ha poi espresso la sua posizione per il futuro: “Bisogna separare chi prega da chi spara: un conto è la preghiera, un conto è l’assassinio. Non si può escludere il rischio zero, ma la nostra attività è finalizzata a comprimere il rischio. Comunque ci riteniamo soddisfatti di quanto fatto finora, anche perché abbiamo un corpus di leggi molto efficace”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it