Aggiornato alle: 15:16

Rebibbia, la madre killer: “I miei figli adesso sono liberi”

di Redazione

» Cronaca » Rebibbia, la madre killer: “I miei figli adesso sono liberi”

Rebibbia, la madre killer: “I miei figli adesso sono liberi”

| mercoledì 19 Settembre 2018 - 17:04
Rebibbia, la madre killer: “I miei figli adesso sono liberi”

Il bambino di due anni gettato dalla madre detenuta a Rebibbia nella tromba delle scale del carcere insieme al fratellino di 4 mesi, deceduto, è in fin di vita. La madre, senza pietà, nel corso del colloquio, avvenuto nel reparto di psichiatria dell’ospedale Pertini, dove si trova piantonata da ieri, ha detto: “I miei bambini adesso sono liberi”. La 33enne tedesca, in base a quanto riferisce il suo difensore Andrea Palmiero, è apparsa consapevole di quanto fatto.

Intanto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha sospeso la direttrice e la vicedirettrice della sezione femminile del carcere romano di Rebibbia e il vicecomandante del reparto di polizia penitenziaria.

La donna era stata arrestata il 28 agosto scorso a Roma perché trovata in possesso di 10 chilogrammi di marijuana. Nei suoi confronti è stato applicato l’arresto in flagranza di reato, misura che dovrà essere convalidata nei prossimi giorni dal gip.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it